Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Codice Montemagno - Marco Montemagno

Lo trovo in parte utile, ma sinceramente mi sembra un po' un ammasso di nozioni che, seppur di qualità, sono comunque prese dalla vita e dalle interiorizzazioni di altri. Per come è scritto è un insieme organico di concetti che per quanto innovativi dicono ben poco dell'esperienza in prima persona dell'autore. Ho apprezzato infatti i pochi e autentici passi di introspezione che Montemagno fa del proprio sentito, soprattutto prima di diventare un fenomeno del mondo digitale. Mi sarei aspettata di più sulla sua esperienza e avrei voluto trovare più riferimenti al suo vissuto che riflessioni sulla vita dei successi altrui, dopotutto si chiama Codice Montemagno, giusto? Perché in realtà i discorsi che costellano il libro sul successo personale li ho già sentiti in altri best seller di altri autori e sinceramente dopo l'ennesima volta che li vedi scritti non ne puoi più, per quanto cool possano essere presentati! In sostanza avrebbero potuto scegliere un titolo che meglio rispecchiasse il contenuto.

Le fluffose - Monica Zacchia

Fotografie eleganti donano lustro a queste torte scenografiche, molto più semplici in realtà di come appaiono. La Chiffon Cake tipicamente americana, declinata in deliziosi abbinamenti (arancia caramellata e cannella; mandarino e curcuma; melagrana...), incontra il gusto e l'estetica italiani.
In particolare, le fotografie scattate in esterno nei parchi di Roma accrescono l'appeal e, nell'immaginazione, persino il sapore di queste torte soffici e altissime.
Non mancheranno di darti soddisfazione, vedrai.

R: L'Arminuta - Donatella Di Pietrantonio

Storia familiare scabra e lucente, come certi sassi che brillano nel greto del torrente, sotto l'acqua.

L'Arminuta, "la ritornata", è una tredicenne che all'improvviso viene restituita da quelli che credeva essere i suoi genitori, alla sua vera famiglia. Passa così da una vita da figlia unica, agiata e coccolata, a quella misera e stentata di una famiglia numerosa in una casa troppo stretta, con problemi troppo grandi.
Nessuno ha spiegato niente alla ragazzina e ogni giorno il rovello delle domande senza risposta approfondisce la trincea dietro cui si è barricata, lasciandola estranea a quella casa e a quelle persone, brusche anche nei rari momenti in cui vorrebbero essere gentili.
Per fortuna cè Adriana, la sorella un po' selvatica, ma piena d'affetto e attaccamento sincero, che la accoglie e le vuole bene sin dal primo momento.

Romanzo scritto in una lingua di grande forza espressiva, impastata di termini dialettali che la rendono ancor più ricca e vera.
Molto bello.

La grande onda - Véronique Massenot, Bruno Pilorget

La grande Onda fa parte di una serie di stampe realizzate dal pittore giapponese Hokusai tra il 1830 ed il 1832. Nel libro l'opera pittorica si integra ad un racconto adatto a bambini di 7/8 anni e sia le immagini che il testo sono di grande impatto emotivo; alla fine due pagine sono dedicate alle informazioni utili.
Il volume fa parte della collana "Ponte delle arti. Storie per entrare nell'arte"

Il denaro in testa - Vittorino Andreoli

Libro molto utile soprattutto se letto nell'epoca attuale in quanto dipinge la società nella quale viviamo contrassegnata dalla follia del denaro che la fa da padrone. E che inevitabilmente si ripercuote sugli individui. E' un libro nel quale parla uno psichiatra e lo fa in ragione della sua esperienza in merito ai problemi reali delle persone con il denaro. Andreoli si pone al di là del materialismo e con minuzia indaga tutte le patologie provocate dal denaro, o meglio da una società basata sul denaro che spesso trasforma in mostro l'essere umano. Dal gioco d'azzardo passando per la stupidità (ebbene sì, anche la stupidità legata al denaro è una malattia!), l'autore ci svela alcuni meccanismi mentali soggetti alla logica del denaro.
E' un bel volume e di lettura agevole: in certi tratti si sofferma un po' troppo sulle opinioni personali, ma in generale lo trovo ben scritto. Anche perché fornisce informazioni interessanti circa il rapporto tra il denaro ed altri meccanismi psicologici (ad esempio la gelosia) che una persona non esperta nel settore fatica a trovare in altra sede.