Clelia Nodari

سيرة ذاتية

Ho cinquant'anni e, sin da quando ero bambina, amo moltissimo leggere. Posseggo moltissimi libri (troppi) e molti ne leggo (lavoro permettendo) presi in prestito dalla biblioteca. Per me leggere è come entrare in un'altra dimensione spazio temporale: lo trovo piacevole e riposante, oltre che arricchente.

Vedi tutti i suoi post
عرض كل

التعليقات الأخيرة المُدْرَجَة

Chiamiamo il babbo - Paola e Silvia Scola

Paola e Silvia Scola si alternano nel racconto di episodi della vita familiare o del lavoro del padre. Così capitolo dopo capitolo ne emerge il tratteggio della personalità del grande regista italiano Ettore Scola: un uomo di profonda cultura, di spirito ironico e di talento; un “artigiano del cinema” come amava definirsi. Nel racconto appaiono continuamente persone, note o meno note, che a vario titolo collaborarono con lui: attori, sceneggiatori, produttori, macchinisti e così via, per cui si ha la netta consapevolezza di come la creazione di un film sia un evento CORALE.

Il club Dumas - Arturo Perez-Reverte

Lucas Corso, cacciatore di libri, dovrebbe essere abituato a risolvere enigmi, ma questa volta tracce e indizi sono ambigui e misteriosi: deve districarsi in una rete dove nulla è quello che sembra. Ottima lettura!

Re: Trentacinque secondi ancora - Lorenzo Iervolino

Narra la vita e la carriera atletica dei due campioni afroamericani Tommie Smith e John Carlos e del coraggioso gesto che segnò la loro vita. Nello stesso anno in cui furono assassinati Martin Luther king e Robert Kennedy, Tommie e John dal podio olimpico di Città del Messico inviarono al mondo intero il loro forte messaggio .
Pagarono cara la loro scelta.

Re: Stoner - John Williams

Forse le prime pagine vi faranno innervosire e vorrete buttare il libro, più avanti inizierete a coltivare la speranza di un riscatto, alla fine amerete il protagonista e leggerete l'ultimo capitolo scandendo le parole, per poterle assaporare. La postfazione di Cameron vi darà il colpo di grazia: il libro si deve rileggere almeno tre volte! ;-)

L'ultima notte bianca - Alessandro Perissinotto

Ho trovato questo romanzo abbastanza monotono, con la protagonista che, senza particolari competenze investigative, indaga sulla sparizione di una persona. Sullo sfondo la città di Torino invasa dalle Olimpiadi invernali del 2006, presentate senza entusiasmo sportivo, solo come un evento prevalentemente commerciale.

I quaderni del pianto - Marcela Serrano

Marcela Serrano racconta la storia di una donna che da vittima diventa eroina e padrona consapevole delle proprie scelte, reagendo al dolore con un'enorme forza interiore. La modalità del racconto è quella del diario intimo in prima persona.

Due uomini buoni - Arturo Perez-Reverte

Mi è molto piaciuto questo romanzo storico di Pérez-Reverte, ambientato alla fine del 700 tra Spagna e Francia. Vi si narra la vicenda di due dotti letterati della Real Academia Española, che partono da Madrid e raggiungono Parigi, con parecchie disavventure, per acquistare la famosa Encyclopédie. Alla vicenda principale si intreccia il racconto del lavoro svolto dall'autore per ricostruire luoghi, atmosfere e idee dell'epoca. La passione per la ricostruzione storica mi ha incuriosito ed invogliato a leggere gli altri libri dell'autore, in particolare incomincerò dalle avventure del capitano Alatriste!
P.S. Ulteriore pregio: edizione con caratteri grandi!

Come piante tra i sassi - Mariolina Venezia

A quanto pare gli autori "in giallo" si sono suddivisi la Penisola ed ognuno se n'è ritagliato un pezzetto in cui ambientare le proprie vicende. Mariolina Venezia ha scelto Matera e dintorni per le storie di cui è protagonista il Procuratore Imma Tataranni. Anche se l'indagine risulta un po' lenta, il personaggio è originale e l'ambientazione gradevole.

Le cose fondamentali - Tiziano Scarpa

Con tenerezza ed ironia il protagonista, Leonardo, racconta in un diario lo "stupore" di essere padre.
Ben presto però la vita gli dimostrerà che "padre" non si nasce; si diventa!
Storia breve ed intensa.

عرض كل

آخر المشاركات المُدْرَجَة في الْمُنْتَدَى

Sfogliare un ebook

Gentili operatori del sistema, visto il periodo particolare che stiamo vivendo vi propongo di eliminare i limiti di consultazione e prestito per gli ebook. Io sono un'insegnante della scuola primaria quindi in particolare avrei bisogno di poter sfogliare i libri per bambini (livello scuola dell'infanzia), ma tra libri da prenotare, libri non disponibili per la mia biblioteca, lentezza della connessione, non ci sono ancora riuscita. E' possibile almeno facilitare la consultazione on-line? (come succede per le anteprime) Colgo l'occasione per ringraziarvi del lavoro che svolgete e che apprezzo moltissimo. Grazie

I più commentati

Io suggerirei di cambiare posto alla classifica dei libri più commentati perchè ormai la trovo piuttosto noiosa; infatti i libri sono gli stessi da parecchio tempo. Penso che la prima pagina della "Community" sia una tra le più visualizzate dai visitatori abituali (come me), quindi è una pagina con una grande visibilità, forse si potrebbe riservare lo spazio della colonna laterale a qualcosa d'altro, non so: una tematica, i libri di un certo autore, i titoli finalisti di un premio, una ricorrenza, un tema d'attualità . . .
Vi ringrazio per l'ottimo servizio e vi auguro buon lavoro!

25 aprile

Mi è molto piaciuta la "scheda" sul 25 aprile con cui si apre la pagina iniziale del sito; oltre ai contenuti ho apprezzato la varietà dei media che proponete. Grazie

le recensioni dei lettori

Gentilissimo STAFF,
mi piacerebbe poter leggere le recensioni dei lettori in modo continuativo, scorrendo verso il basso sempre sulla stessa pagina, come si riesce a fare per le ultime recensioni inserite. Consultare le pagine successive (dovendo sempre cambiare pagina) è un po' lento. C'è un modo per poterci riuscire?

Un giallo, per favore!

Ciao a tutti, amici lettori.
Avrei voglia di leggere un bel giallo, di quelli che ti tengono con il fiato sospeso per tutto il libro! Se poi oltre alla trama interessante ci fosse anche una bella scrittura, da grande autore, sarebbe il massimo. Chiedo troppo? Chi mi dà un consiglio?
Grazie sin d'ora a chi mi risponderà.

Pippo vola sulla città di Antonio Quatela

Il libro raccoglie le testimonianze di alcune persone che hanno trascorso la loro infanzia a Milano durante la seconda guerra mondiale. Naturalmente a quel tempo erano bambini, eppure alcuni ricordi sono limpidissimi. Un bel libro che può essere letto anche da ragazzi.

Re: Caro libro, nun te regghe più!

Io non sono riuscita a leggere "La solitudine dei numeri primi". L'ho trovato troppo doloroso e quando il bambino si è conficcato una lama nella mano, sono rimasta senza fiato ed ho chiuso il libro per non riaprirlo più.

Re: Classici che NON si possono NON leggere

Ciao Annalisa,
rispondo volentieri alla tua domanda, anche se il limite di tre é durissimo da rispettare!
I miei classici italiani sono:
1)<< I promessi sposi>> di A. Manzoni;
2)<< La divina commedia>> di D. Alighieri;
3)<< Novelle per un anno>> di L. Pirandello.

Per gli stranieri scelgo:
1)<< Guerra e pace>> di L. Tolstoj;
2)<< Il conte di Montecristo>> di A. Dumas;
3)<< La casa degli spiriti>> di I. Allende

Ciao Clelia

Venti racconti allegri ed uno triste - Mauro Corona

Non spaventatevi, non ha niente a che vedere con Fabrizio Corona.
A me difficilmente piacciono i racconti, invece ho trovato bellissima questa piccola raccolta di storie. Il linguaggio di Corona qui mi sembra più scorrevole e limpido rispetto ai romanzi; gli altri ingredienti ci sono tutti: l'amore per la montagna, la vita popolare, l'amicizia, le tradizioni del recente passato,lo sguardo disincantato e ironico sull'umanità. . . Mi ricorda le storie che raccontava mio nonno in dialetto: anche se non capivo tutto, già il suono delle parole era piacevole.

Complimenti

Complimenti per il sito, è veramente interessante. Mi piace molto poter leggere pareri e consigli di altri lettori, inoltre il sistema di prenotazione è comodissimo.
Grazie e buon lavoro!

رفوفي

بحوثي المحفوظة

لا توجد عمليات بحث عمومية محفوظة