Community » Forum » Recensioni

So che un giorno tornerai
2 2 0
Bianchini, Luca <1970->

So che un giorno tornerai

Mondadori, 2018

Abstract: Angela non ha ancora vent’anni quando diventa madre, una mattina a Trieste alla fine degli anni Sessanta. Pasquale, il suo grande amore, è un “jeansinaro” calabrese, un mercante di jeans, affascinante e già sposato. Lui le ha fatto una promessa: “Se sarà maschio, lo riconoscerò”. Angela fa tutti gli scongiuri del caso ma nasce una femmina: Emma. Pasquale fugge immediatamente dalle sue responsabilità, lasciando Angela crescere la bambina da sola insieme alla sua famiglia numerosa e sgangherata. I Pipan sono capitanati da un nonno che rimpiange il dominio austriaco, una nonna che prepara le zuppe e quattro zii: uno serio, un playboy e due gemelli diversi che si alternano a fare da baby sitter a Emma. Lei sarà la figlia di tutti e di nessuno e crescerà così, libera e anticonformista, come la Trieste in cui vive, in quella terra di confine tra cielo e mare, Italia e Jugoslavia. Fino al giorno in cui deciderà di mettersi sulle tracce di suo padre, e per lui questa sarà l’occasione per rivedere Angela, che non ha mai dimenticato. So che un giorno tornerai è un romanzo sulla ricerca delle nostre origini, la scoperta di chi siamo e la magia degli amori che sanno aspettare. Con ironia e un pizzico di nostalgia, Luca Bianchini ci prende per mano e ci porta a conoscere i sentimenti più nascosti in ognuno di noi, per scoprire che non hanno confini, “da Trieste in giù”.

196 Visite, 2 Messaggi

Non mi è piaciuto: più schema di preparazione a un romanzo, che romanzo.
O forse solo troppo..furlano.

Utente 1955
8 posts

Il libro mi è piaciuto tantissimo. Un bel romanzo di formazione, con Trieste come città protagonista. I personaggi sono ben inquadrati nel contesto ed è coinvolgente seguirne l'evoluzione.

  • «
  • 1
  • »

6923 Messaggi in 5650 Discussioni di 819 utenti

Attualmente online: Ci sono 29 utenti online