Gefunden 17 Dokumente.

Una rapina, due processi, sette prigioni
0 0 0
Moderne Bücher

Grassi, Roberto <geofisico>

Una rapina, due processi, sette prigioni / Roberto Grassi

Franco Angeli, 2012

Abstract: Archivio di Stato di Milano, fondo Corte d'Assise, serie Fascicoli processuali, busta 8, fascicolo n. 50/1931. La storia sta lì. Storia che comincia il primo gennaio del 1923, Capodanno. A Marsiglia viene commessa una rapina. Il commissario, capo della polizia, si persuade che ci sia la firma di tale Otello Fornaciari, italiano, emigrato, piccoli precedenti. Un sorcio da bassifondi che qualche mese prima ha addirittura usato uno sgarbo al signor commissario. E quello se l'è presa, ne ha fatto una questione personale. Così Otello lo acciuffano, lo processano alla bell'e meglio e alla fine lo condannano. Venti anni di lavori forzati, in Caienna, all'altro capo del mondo. Dall'altro capo del mondo l'emigrato italiano evade. Mille chilometri per mare, altri cinquecento a piedi e, alla fine, torna in Europa. Deciso a rifarsi una vita e vivere in pace. Ma non sempre ai buoni propositi seguono buone azioni.

La beneficenza a Chiari in età moderna e contemporanea
0 0 0
Analytische

Gallotti, Roberta

La beneficenza a Chiari in età moderna e contemporanea / Roberta Gallotti, Roberta Mantegari

Abstract: bs

Gli archivi degli enti assistenziali del comune di Chiari
0 0 0
Analytische

Dotti, Gianluigi

Gli archivi degli enti assistenziali del comune di Chiari / Gianluigi Dotti

Abstract: bs

Guida ai fondi archivistici conservati nella Fondazione Biblioteca Morcelli-Pinacoteca Repossi di Chiari
0 0 0
Analytische

Cazzoli, Sara - Gallotti, Roberta

Guida ai fondi archivistici conservati nella Fondazione Biblioteca Morcelli-Pinacoteca Repossi di Chiari / Sara Cazzoli, Roberta Gallotti

Abstract: A partire dal 2001, la Fondazione Biblioteca Morcelli-Pinacoteca Repossi ha inaugurato una larga attività di recupero della documentazione archivistica giunta in suo possesso nel corso di 200 anni attraverso donazioni, depositi, lasciti testamentari... Un vasto patrimonio documentale, comprendente archivi di enti, istituzioni, famiglie e privati. Il contributo illustra i fondi archivistici della fondazione.

Per trasmettere la memoria di sè ai posteri
0 0 0
Analytische

Cazzoli, Sara - Gallotti, Roberta

Per trasmettere la memoria di sè ai posteri : Giovanni Battista Rota, l' archivio di famiglia, l' archivio di comunità / Sara Cazzoli e Roberta Gallotti

Dizionario di storiografia
0 0 0
Moderne Bücher

Dizionario di storiografia

[Milano] : B. Mondadori, copyr. 1996

Le "carte" del professor Augusto Pellegrini
0 0 0
Moderne Bücher

Le "carte" del professor Augusto Pellegrini : traccia della sua dimensione professionale ed umana / a cura di Ornella Gazzoli

[S.n.], 2015

Abstract: Monografia che ricostruisce la figura del medico chirurgo Augusto Pellegrini, primario all'Ospedale Mellini di Chiari dal 1913 e in attività fino al 1950. Il materiale, prevalentemente cartaceo e fotografico, costituisce il fondo archivistico donato alla Fondazione Biblioteca Morcelli Pinacoteca Repossi di Chiari e inventariato. Brevi cenni sulla storia della Fondazione e dell'Ospedale Mellini.

La Pia Opera delle Figlie Derelitte e la beneficenza a Chiari fra Otto e Novecento
0 0 0
Moderne Bücher

Formenti, Fausto <1948->

La Pia Opera delle Figlie Derelitte e la beneficenza a Chiari fra Otto e Novecento / Fausto Formenti

Fondazione Bertinotti Formenti : La Compagnia della stampa Massetti Rodella editori, 2015

Gli archivi raccontano di famiglie, cognomi, intrecci familiari
0 0 0
Moderne Bücher

Zeziola, Francesco <1951->

Gli archivi raccontano di famiglie, cognomi, intrecci familiari / Francesco Zeziola

[S.n., 2016]

Abstract: La storia della famiglia Mazzotti-Bancinelli e delle famiglie correlate

Il piacere dell' archivio
0 0 0
Moderne Bücher

Farge, Arlette <1941->

Il piacere dell' archivio / Arlette Farge

Verona : Essedue, copyr. 1991

Archivi impossibili
0 0 0
Moderne Bücher

Baldacci, Cristina <1977->

Archivi impossibili : un'ossessione dell'arte contemporanea / Cristina Baldacci

Johan & Levi, 2016

Abstract: Ben prima che la diffusione dei social network e dei mezzi di registrazione ci rendesse tutti potenziali archivisti, gli artisti contemporanei hanno ripensato le forme di catalogazione usando linguaggi e media a loro disposizione, spesso ispirandosi a compendi visivi e "musei portatili" di illustri antecedenti novecenteschi, come il Bilderatlas di Warburg e il museo immaginario di Malraux. Dall'atlante di Gerhard Richter, una collezione di migliaia di immagini utilizzate come fonti iconografiche per la pittura, all'album di Hanne Darboven, una monumentale cosmologia che condensa storia personale e memoria collettiva, al museo di Marcel Broodthaers, un sagace strumento di critica istituzionale, allo schedario di Hans Haacke, un mezzo di indagine e di impegno sociopolitico, il furore archivistico si è ormai impossessato della pratica artistica. Che dietro ogni slancio tassonomico ci sia desiderio di ordine, ricerca identitaria, insofferenza verso la tradizionale organizzazione della conoscenza e del potere o un mero horror vacui che spinge i disposofobici a realizzare dei veri santuari della banalità, alla base c'è sempre il bisogno di restituire una logica più profonda a relitti e tracce: prelevati, assemblati e reimmessi in un nuovo contesto, si caricano di un valore inatteso. Ecco allora che l'archivio non è più solo un cumulo inerte di documenti da cui scaturisce quel turbamento che Derrida associa al processo mnestico, ma diventa, in senso foucaultiano, un dispositivo critico capace di rigenerare le consuete logiche di salvaguardia, utilizzo e diffusione del sapere, di riattivare la memoria e la coscienza politica. In quest'ottica, l'artista diventa attore primario del cambiamento sociale e culturale. Cristina Baldacci ripercorre in questo volume la lunga e articolata storia dell'interesse per la pratica archivistica ricomponendo il ricco mosaico dei ruoli e dei significati che l'archivio ha assunto nel corso del tempo e la sua rilevanza come opera d'arte, quindi come sistema classificatorio atipico e, per certi versi, impossibile.

Mendicanti, emarginati e malfattori
0 0 0
Moderne Bücher

Mendicanti, emarginati e malfattori : storie minime tra Sette e Ottocento / Francesco Cattaneo ... [et al.]

Angeli, 2010

Abstract: I Documenti Raccontano Modena 1830: una moglie fedifraga e un amante assassino eliminano il marito con un efferato delitto; Santiago de Compostela 1770: un giovinetto castrato non riesce ad affermarsi nel mondo delle voci bianche e va incontro a un feroce destino di sfruttamento; Lodi 1844: una levatrice alcolista, presa in una scandalosa tresca amorosa, è costretta ad abbandonare l'amato sotto le minacce della polizia; Milano 1820: un suonatore cieco tenta invano di sfuggire all'internamento in una Casa di lavoro. Dalla profondità del tempo, custoditi negli archivi, sette racconti parlano di persone, cose, vicende propriamente umane, che la società attuale riconosce ancora. l passato ci consegna tracce, segni e scorie che tornano riproposti nella nostra contemporaneità.

Archivi e archivisti in Italia tra Medioevo ed Età moderna
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

De Vivo, Flippo - Guidi, Andrea - Silvestri, Alessandro

Archivi e archivisti in Italia tra Medioevo ed Età moderna

Viella Libreria Editrice, 13/11/2015

Abstract: L'Italia possiede patrimoni documentari tra i più grandi e importanti del mondo, accumulati nel corso di secoli come strumenti di governo prima di diventare luoghi di ricerca per gli studiosi. Quali erano i meccanismi, i luoghi, gli uffici e le persone che hanno permesso la formazione, l'ordinamento e la gestione degli archivi? Chi erano gli archivisti e che rapporti avevano con società e istituzioni tra medioevo e età moderna? A queste e altre domande il volume risponde adottando un approccio comparativo all'incrocio tra storia politica e sociale, storia della cultura scritta, storia dell'archivistica e degli archivi. I saggi qui raccolti permettono un innovativo confronto tra i diversi ufficiali incaricati della conservazione documentaria negli antichi stati italiani: dai notai fino ai cancellieri, ai custodi e agli "archivari" di regni, principati e repubbliche, dalla Lombardia alla Sicilia, tra Quattro e Settecento. Ciò permette di estendere cronologia e geografia della storia degli archivi oltre i suoi confini tradizionali. In un momento storico in cui gli archivi sono purtroppo minacciati da drammatici tagli alle risorse, questo volume vuole sottolineare l'importanza che essi hanno sempre avuto nel corso della nostra storia.

La storia locale
0 0 0
Moderne Bücher

La storia locale : percorsi e prospettive / contributi di Piero Brunello ... [et al.]

Brescia : Grafo, copyr. 1992

I documenti raccontano
0 0 0
Moderne Bücher

I documenti raccontano : luoghi e personaggi ritrovati negli archivi lombardi / a cura di Laura Lepri

Milano : Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, copyr. 2001

Abstract: I sedici racconti di questo volume sono il frutto di una manipolazione artigianale, che restituisce alla vitalità della narrazione altrettante storie cristallizzate nell'algida lingua delle carte d'archivio. Secondo uno sviluppo cronologico che cavalca i secoli, affiorano dai documenti degli archivi lombardi paladini di re Carlo e monaci guerriglieri, padri rigorosi e figli degeneri, preti assassini e stupratori, popolane calpestate dalle cariche dei soldati di Bava Beccaris e spie trasformate in vendicatori, scultori travolti dalle loro opere gigantesche e briganti di campagna. Una continua variazione di temi, scritture, atmosfere, contesti, per dimostrare che negli archivi d'Italia è conservata anche la vita di intere generazioni.

L'archivio storico spiegato ai ragazzi
0 0 0
Moderne Bücher

Nanni, Giancarlo

L'archivio storico spiegato ai ragazzi / Giancarlo Nanni ; prefazione di Roberto Celli

San Miniato : Archilab ; Corazzano : Titivillus, copyr. 2005

Il potere degli archivi
0 0 0
Moderne Bücher

Giuva, Linda - Zanni Rosiello, Isabella - Vitali, Stefano <1954->

Il potere degli archivi : usi del passato e difesa dei diritti nella società contemporanea / Linda Giuva, Stefano Vitali, Isabella Zanni Rosiello

[Milano] : B. Mondadori, copyr. 2007

Abstract: Questo volume si propone di mettere a fuoco le interazioni tra il mondo degli archivi e la realtà sociale. Il potere degli archivi, cioè la capacità a essi attribuita di rispondere alle domande e alle esigenze individuali e collettive, non si esaurisce soltanto nel loro valore culturale o simbolico, ma comporta ulteriori dimensioni di carattere giuridico ed etico, che tendono a farne uno strumento per difendere i diritti dei cittadini e vigilare sulla regolarità e la funzionalità dei poteri pubblici e del loro operare a beneficio della società. Tecnologie della memoria e istituzioni di conservazione e trasmissione del patrimonio documentario accumulato nel tempo, gli archivi possono rappresentare per molti dei loro utenti una sorta di scatola nera, un meccanismo oscuro e complesso che gli autori cercano di decifrare illustrandone i mutamenti e gli usi, nel tentativo di avvicinare a essi un pubblico nuovo e tendenzialmente di massa. Il volume si occupa dei nuovi problemi posti dal più tradizionale luogo di lavoro degli storici, l'archivio, e cioè dalle istituzioni destinate alla conservazione dei documenti e dal loro rapporto con la società contemporanea.