View all

What's new

Messaggio di benvenuto al catalogo.

View all

Most read

  1. 1

    Cambiare l'acqua ai fiori Valérie Perrin

  2. 2

    Tre Valérie Perrin

  3. 3

    2: L'inverno dei leoni

  4. 4

    1: I leoni di Sicilia

  5. 5

    Il quaderno dell'amore perduto Valérie Perrin

  6. 6

    Violeta Isabel Allende

  7. 7

    La canzone di Achille Madeline Miller

  8. 8

    Fabbricante di lacrime Erin Doom

  9. 9

    Per niente al mondo Ken Follett

  10. 10

    Oliva Denaro Viola Ardone

View all

Most requested

  1. 1

    Il caso Alaska Sanders Joël Dicker

  2. 2

    Fabbricante di lacrime Erin Doom

  3. 3

    Delitti a Fleat House Lucinda Riley

  4. 4

    Come vento cucito alla terra di Ilaria Tuti

  5. 5

    Violeta Isabel Allende

  6. 6

    Il rosmarino non capisce l'inverno Matteo Bussola

  7. 7

    Noi due come in un sogno Nicholas Sparks

  8. 8

    Rancore Gianrico Carofiglio

  9. 9

    Un volo per Sara Maurizio de Giovanni

  10. 10

    La carrozza della santa Cristina Cassar Scalia

View all

Next events

EDOLO
Siamo tutti Nati per Leggere
Letture per bambini 0-6 anni, in compagnia di mamme, papà, nonni...Presso il parco giochi Bruno... Event hours:
POLPENAZZE DEL GARDA
Cinema in Castello
Dal 23 giugno al 18 agosto 2022 ritorna la rassegna di cinema estivo.Programma completo in... Event hours:
View all

Last reviews

Le voci della sera - Natalia Ginzburg

Continuo a preferire i saggi e i brevi racconti, di Natalia Ginzburg, però come non abbracciare la malinconia che pervade questo libro, dove "i luoghi e i personaggi sono immaginari. Gli uni non si trovano sulla carta geografica, gli altri non vivono, né sono mai vissuti in nessuna parte del mondo. E mi dispiace dirlo, avendoli amati come fossero veri."

"Le voci della sera" è narrato in prima persona dalla protagonista Elsa, che però offre una collezione di microstorie sui principali abitanti del paese in cui vive. Il filo comune è rappresentato dai cosiddetti "pensieri sotterranei", spesso soppressi per non voler più vedere in faccia la propria anima, con la paura di perdere il coraggio di vivere, oppure per fare tutto quello che gli altri e la società si aspettano che si faccia.
Lo stile è molto peculiare e trasmette ironia, soprattutto nelle continue ripetizioni di "disse" anche se risulta a volte ridondante.

Una chicca: uno dei personaggi studia - anzi, "sposa" - la programmazione lineare. Viene solo accennata in qualche passaggio, e neanche troppo correttamente, in realtà, ma puntando su una sua definizione troppo alla lettera e riduttiva. Nell'appendice si svela come facesse la Ginzburg a conoscere questo metodo della ricerca operativa: il figlio Andrea, futuro economista, ne stava facendo una tesi. Tutt'oggi non è molto nota al pubblico, questa branca della matematica applicata, eppure Natalia Ginzburg l'ha inserita in un romanzo scritto tra marzo e aprile 1961, quando la programmazione lineare era nata da pochissimi anni. Ciò mi ha fatto teneramente sorridere.

Welcome to the OPAC of you library system. Write here some additional information to display to users in Home Page.