Community » Forum » Reviews

La bambina che amava troppo i fiammiferi
0 1 0
Soucy, Gaétan <1958-2013>

La bambina che amava troppo i fiammiferi

Marcos y Marcos, 2003

Abstract: Una vasta tenuta di campagna, circondata da una fitta pineta. Un vedovo tirannico e folle lascia, alla morte, due figli selvatici, spiazzati di fronte al mondo: tutto quello che sanno degli uomini viene dalle sue parole, o dai romanzi cavallereschi scovati nella biblioteca del castello. Costretti, letteralmente, a «prendere l'universo in mano», faranno i conti con la realtà – negli occhi degli altri capiranno chi sono, e affronteranno i misteri micidiali lasciati in sospeso dal padre.

77 Views, 1 Posts
Clara Toninelli
340 posts

Due fratelli, in un castello ai margini di una foresta, vengono vessati dal padre pazzo. La storia è disturbante e tragica al massimo.
Ma la cosa più affascinante del romanzo è la lingua: un'originale mescolanza di termini aulici (che la protagonista ha imparato dai poemi cavallereschi, dall' Etica di Spinoza e da Saint-Simon), neologismi ("rammentovare", "catalessina") e sconcezze varie.
È un linguaggio molto buffo, è bello! E chissà che impresa, per il povero traduttore...

#RBBCreadingchallenge2019 - 39: un libro comprato su una bancarella dell'usato

  • «
  • 1
  • »

7055 Posts in 5763 Topics by 834 members

Currently online Ci sono 18 utenti online