Community » Forum » Reviews

Mai più
4 1 0
Palacio, R. J. <1963->

Mai più

Giunti, 2020

Abstract: Una giovane ebrea, un villaggio nel cuore della Francia, una vita da favola minacciata dall'ombra del nazismo, che si sempre più ingombrante, fino a distruggere ogni senso di normalità. Poi la fuga, la paura, la lotta per la sopravvivenza, la perdita e l'amore, il potere della gentilezza, unica luce in un mondo che si era fatto di tenebra. L'emozionante e coinvolgente racconto di Grandmère, la nonna di Julian, del suo doloroso passato e di Julien, quel ragazzo che lei e i suoi compagni evitavano, e che divenne il suo salvatore, nonché migliore amico. Un'esperienza commovente, che dimostra come la gentilezza possa cambiare un cuore, costruire ponti e perfino salvare vite.

36 Views, 1 Posts
Alice Raffaele
57 posts

"Coloro che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo." - George Santayana

Sono leggermente in ritardo, ma è comunque ancora la settimana della Giornata della Memoria e, anzi, bisognerebbe ricordare sempre, soprattutto dato l'esito di un sondaggio recente secondo cui il 15% degli italiani nega che sia avvenuto l'Olocausto.
Ecco, oltre a una bella lavata di capo e a un ripasso di storia, diamo loro da leggere storie come questa.
Il volume fa parte della collana "A Wonder story" ma non è assolutamente necessario avere letto nessun altro libro prima.
La graphic novel è auto-conclusiva e si finisce anche fin troppo in fretta, da quanto è scorrevole e da quanto la trama prende subito, già con le prime tavole.
Il libro è indicato soprattutto per ragazzi dagli undici anni in su; racconta la storia di una ragazza ebrea in un villaggio francese, durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale, che riesce a evitare di essere deportata, nascosta per anni da un suo compagno di classe e dai suoi genitori nel loro fienile.
Non offre niente di particolarmente nuovo in confronto ad altre opere, però invita a riflettere sicuramente sul razzismo e sulla guerra, e dà anche spunti per parlare di diritti, comportamento e gentilezza, bullismo.

Non bisognerebbe mai smettere di parlarne, per non dimenticare ed evitare che avvenga di nuovo, sotto altre forme o con altri nomi ma con la stessa violenza e malvagità.

  • «
  • 1
  • »

7235 Posts in 5918 Topics by 850 members

Currently online Ci sono 27 utenti online