Community » Forum » Reviews

Naufraghi senza volto
4 1 0
Cattaneo, Cristina <1964- ; medico legale>

Naufraghi senza volto

Raffaello Cortina, 2018

Abstract: Il corpo di un ragazzo con in tasca un sacchetto di terra del suo paese, l’Eritrea; quello di un altro, proveniente dal Ghana, con addosso una tessera della biblioteca; i resti di un bambino che veste ancora un giubbotto la cui cucitura interna cela la pagella scolastica scritta in arabo e in francese. Sono i corpi delle vittime del Mediterraneo, morti nel tentativo di arrivare nel nostro paese su barconi fatiscenti, che raccontano di come si può “morire di speranza”. A molte di queste vittime è stata negata anche l’identità. L’emergenza umanitaria di migranti che attraversano il Mediterraneo ha restituito alle spiagge europee decine di migliaia di cadaveri, oltre la metà dei quali non sono mai stati identificati. Il libro racconta, attraverso il vissuto di un medico legale, il tentativo di un paese di dare un nome a queste vittime dimenticate da tutti, e come questi corpi, più eloquenti dei vivi, testimonino la violenza e la disperazione del nostro tempo.

25 Views, 1 Posts

La lettura è una tra le più scorrevoli che abbia mai visto, e parla di un'esperienza importante, non di mondi fantasiosi. La questione (che emerge prima delle tragedie dei naufragi nel meditterao): i morti senza identità e l'importanza del loro riconoscimento, sia per i cari superstiti, sia per l'umanità, senza tralasciare l'interesse accademico.
L'orgoglio italiano è quello di essere i primi ad interessarsi al riconoscimemto delle salme ritrovate sul suolo italiano che non possono essere riconosciute perché i parenti si trovano altrove, e che magari non sanno nemmeno che i propri cari siano morti. La sfida è quella di riuscire a contattare chi potrebbe aiutare il match, che si trovi da qualche parte in Europa, che sia rimasto in un paese in guerra; il passaparola è fragile.
Una testimonianza che è un sempio di collaborazione ed efficienza, una fotografia importante a riscatto dell'immagine ordinaria dell'Italia.

Il rispetto della vita è inferiore solo al rispetto della morte.

  • «
  • 1
  • »

7344 Posts in 6015 Topics by 859 members

Currently online Ci sono 55 utenti online