Animali

(Argomento)

Note:
  • Gli organismi viventi dotati di sensi e capaci di moto, escluso l'uomo
Thesaurus
Rinvio da (UF)
Più generale (BT)
Più specifico (NT)
Vedi anche (RT)

Opere collegate

Found 6231 documents.

Related search results: Rete Bibliotecaria Bergamasca

L' ultimo lupo
3 2 0
Modern linguistic material

Milani, Mino <1928->

L' ultimo lupo / Mino Milani ; illustrazioni di Carmen Lucini

Casale Monferrato : Piemme junior, 1993

Abstract: Enzo è un ragazzo senza interessi e senza desideri, che pensa di non avere nulla da imparare dal vecchio zio. Due giorni con lui però cambiano completamente le sue prospettive. Enzo sa che non avrà mai più occasione di rivedere lo zio, ma sa anche che quello è stato l'incontro più importante della sua vita

Cipì
0 0 0
Modern linguistic material

Lodi, Mario <1922-2014>

Cipì / Mario Lodi e i suoi ragazzi

[Trieste] : Einaudi ragazzi, copyr. 1992

Abstract: La storia di Cipì, il passero curioso e coraggioso che scopre il mondo, diventa amico del sole e di un fiore, sopravvive agli attacchi del gatto e dell'uomo e smaschera infine un pericoloso incantatore, è una storia che accompagna da oltre cinquant'anni intere generazioni di bambini. È nato, come altre opere di questo maestro-autore, da un dialogo con gli alunni in un'aula di scuola, osservando il mondo dalla finestra, senza buonismi ma senza dimenticare che valori come l'amicizia, la speranza e la libertà si possono trovare ovunque. Al di là della finestra della loro aula, i ragazzi di una piccola scuola di campagna hanno scoperto e annotato via via, nel corso dell'anno, la vita dei passeri sui tetti, nei cortili, negli orti. È nata così l'idea di scrivere insieme la loro storia. Protagonisti del racconto sono, con Cipì e la sua compagna Passerì, un gatto, una margherita-poeta, tanti altri passeri e farfalle; e soprattutto il sole, le nuvole, la pioggia, tutta la natura con l'eterno ciclo delle stagioni. Il libro narra la scoperta del mondo con i pericoli e gli ostacoli che i protagonisti affrontano con la sola forza vitale dei valori universali: l'amicizia, la solidarietà, la libertà. Nella società di oggi, che sembra averli dimenticati, Cipì propone ai bambini la realtà positiva dei valori umani più alti.

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare
3 1 0
Modern linguistic material

Sepúlveda, Luis <1949-2020>

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare : romanzo / Luis Sepulveda ; traduzione di Ilide Carmignani ; illustrazioni di Simona Mulazzani

Salani, copyr. 1996

Abstract: I gabbiani sorvolano la foce dell'Elba, nel mare del Nord. Banco di aringhe a sinistra stride il gabbiano di vedetta e Kengah si tuffa. Ma quando riemerge, il mare è una distesa di petrolio. A stento spicca il volo, raggiunge la terra ferma, ma poi stremata precipita su un balcone di Amburgo. C'è un micio nero di nome Zorba su quel balcone, un grosso gatto cui la gabbiana morente affida l'uovo che sta per deporre, non prima di aver ottenuto dal gatto solenni promesse: che lo coverà amorevolmente, che non si mangerà il piccolo e che, soprattutto, gli insegnerà a volare. E se per mantenere le prime due promesse sarà sufficiente l'amore materno di Zorba, per la terza ci vorrà una grande idea e l'aiuto di tutti.

Chi dorme nel lettone?
0 0 0
Modern linguistic material

Straßer, Susanne <1976->

Chi dorme nel lettone? / Susanne Strasser

Terre di mezzo, 2021

Abstract: Gli animali dormono tutti della grossa, solo la foca è sveglia: le scappa la pipì! Allora salta giù dal letto ed esce dalla stanza. Ma poi, uno a uno, si svegliano anche gli altri: c’è chi ha sete, chi si è dimenticato di lavarsi i denti, chi vuole il coniglio di peluche. O forse sono solo scuse per un altro bacino della buonanotte?

Si può dire senza voce
0 0 0
Modern linguistic material

Quintero, Armando <scrittore di libri per bambini> - Somà, Marco <1983->

Si può dire senza voce / testo di Armando Quintero ; illustrazioni di Marco Somà

2. ed.

Glifo, 2018

Abstract: Si può dire senza voce... cosa? Ti voglio bene! E già, si può dire senza neanche una parola, col semplice linguaggio dei sorrisi, degli abbracci e delle carezze. Dei tenerissimi animali sono pronti a dimostrarlo ai nostri bimbi. Una giraffina, prima di tutti gli altri. Lei, che non ha voce, è abituata a donare il proprio affetto con le carezze e gli abbracci, glielo ha insegnato la mamma. Si sa, la dolcezza è contagiosa, e voilà! Ecco tutti i cuccioli degli animali alla prese con questo nuovo linguaggio, più semplice e diretto.

Abbaiare stanca
4 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Abbaiare stanca / Daniel Pennac ; illustrazioni di Cinzia Ghigliano

Firenze : Salani, copyr. 1993

Abstract: Non si può certo dire che Il Cane sia uno splendore: un bastardino senza arte né parte che un giorno decide di abbandonare l'accogliente deposito della spazzatura dove è cresciuto per andare in cerca di fortuna a Parigi. E convivere con gli esseri umani non è facile per un cane che non sia ‘di razza’: anche quando crede di avere trovato ‘il padrone ideale’, i guai non sono finiti. Perché, per educare come si deve i padroni umani, bisogna ricorrere ad astuzia, coraggio e determinazione. Daniel Pennac capisce dei cani ogni pensiero, ogni tristezza, ogni desiderio. Quando avremo letto la storia di Il Cane – con due maiuscole, perché è il cane per eccellenza – sapremo non solo tutto sul suo mondo, ma impareremo anche molto su quello degli uomini: come appaiono agli occhi del cane, imprevedibili e traditori, e quanto debbano venire ammaestrati. Da uno scrittore cult, un inno all'amicizia tra uomo e cane, una storia sull'amore, la paura e la voglia di libertà.

Abbaiare stanca
5 2 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Abbaiare stanca / Daniel Pennac ; illustrazioni di Cinzia Ghigliano

Milano : Salani, 2006

Abstract: Non si può certo dire che Il Cane sia uno splendore: un bastardino senza arte né parte che un giorno decide di abbandonare l'accogliente deposito della spazzatura dove è cresciuto per andare in cerca di fortuna a Parigi. E convivere con gli esseri umani non è facile per un cane che non sia ‘di razza’: anche quando crede di avere trovato ‘il padrone ideale’, i guai non sono finiti. Perché, per educare come si deve i padroni umani, bisogna ricorrere ad astuzia, coraggio e determinazione. Daniel Pennac capisce dei cani ogni pensiero, ogni tristezza, ogni desiderio. Quando avremo letto la storia di Il Cane – con due maiuscole, perché è il cane per eccellenza – sapremo non solo tutto sul suo mondo, ma impareremo anche molto su quello degli uomini: come appaiono agli occhi del cane, imprevedibili e traditori, e quanto debbano venire ammaestrati. Da uno scrittore cult, un inno all'amicizia tra uomo e cane, una storia sull'amore, la paura e la voglia di libertà.

Cipì
0 0 0
Modern linguistic material

Lodi, Mario <1922-2014>

Cipì / Mario Lodi e i suoi ragazzi

[Trieste] : Einaudi ragazzi, copyr. 1995

Abstract: Età: da 7 anni.

Affamato come un lupo
0 0 0
Modern linguistic material

Borando, Silvia <1986->

Affamato come un lupo / Silvia Borando

Minibombo, 2018

Abstract: Si dice che nel bosco ci sia un lupo affamato. Sarà il caso di crederci?

L'assemblea degli animali
4 0 0
Modern linguistic material

Filelfo

L'assemblea degli animali : una favola selvaggia / Filelfo ; disegni di Riccardo Mannelli

Einaudi, 2020

Abstract: Un corvo sta volando nel cielo, è in ritardo a un appuntamento importantissimo. Deve raggiungere un luogo segreto che gli animali conoscono dal giorno in cui vengono al mondo; una volta lo conoscevano anche gli umani, ma lo hanno dimenticato. Ci sono tutti, il leone, la balena, l'aquila, il topo... Anche un cane e una gatta. Sono riuniti in un'assemblea perché l'emergenza ecologica non può piú essere ignorata, bisogna salvare la Terra dall'uomo. Per farlo, dopo lunghe discussioni, decidono di inviare un terribile avvertimento: un'epidemia. Ma presto scopriranno che, per salvare la Terra dall'uomo, dovranno prima salvare l'uomo da un male molto piú antico. Narrato dal punto di vista e con la voce degli animali, nella tradizione degli apologhi morali, delle allegorie delle bêtes savantes e dei classici della letteratura antica e moderna

Il sentiero
0 0 0
Modern linguistic material

Dubuc, Marianne <1980->

Il sentiero / Marianne Dubuc ; traduzione di Paolo Cesari

Orecchio acerbo, 2018

Abstract: Il mondo è magnifico da lassù! Ogni domenica la signora Tasso percorre il sentiero che conduce al Pan di zucchero. Ma oggi qualcuno la sta osservando...

Ho visto una talpa
0 1 0
Modern linguistic material

Vignocchi, Chiara <1982-> - Borando, Silvia <1986->

Ho visto una talpa / [di Chiara Vignocchi e Silvia Borando]

Minibombo, 2019

Abstract: Era grande! Era piccola! Era lenta! Era veloce! Eccola, è lei! Un gruppo di animali si trova a discutere di avvistamenti giornalieri in fatto di talpe: grandi, piccole, veloci e sottosopra… a quanto pare se ne vedono in giro davvero di ogni tipo! Gli animali di questo libro hanno tutti un punto di vista differente. Una vicenda all’insegna del confronto, per non dimenticare che, in fondo, se ognuno vede le cose a modo proprio c’è sempre una buona ragione. Anche voi avrete sicuramente avuto esperienza di numerose situazioni in cui la consueta prospettiva sulla realtà viene improvvisamente scardinata… Avete mai visto il mondo da un aereo o dalla cima di una montagna? E sott’acqua con gli occhi aperti? Siete mai stati appesi ad un ramo a testa in giù, o sull’altalena guardando in su?

Cipì
0 0 0
Modern linguistic material

Lodi, Mario <1922-2014>

Cipì / Mario Lodi e i suoi ragazzi

Einaudi ragazzi, 2014

Abstract: La storia di Cipì, il passero curioso e coraggioso che scopre il mondo, diventa amico del sole e di un fiore, sopravvive agli attacchi del gatto e dell'uomo e smaschera infine un pericoloso incantatore, è una storia che accompagna da oltre cinquant'anni intere generazioni di bambini. È nato, come altre opere di questo maestro-autore, da un dialogo con gli alunni in un'aula di scuola, osservando il mondo dalla finestra, senza buonismi ma senza dimenticare che valori come l'amicizia, la speranza e la libertà si possono trovare ovunque. Al di là della finestra della loro aula, i ragazzi di una piccola scuola di campagna hanno scoperto e annotato via via, nel corso dell'anno, la vita dei passeri sui tetti, nei cortili, negli orti. È nata così l'idea di scrivere insieme la loro storia. Protagonisti del racconto sono, con Cipì e la sua compagna Passerì, un gatto, una margherita-poeta, tanti altri passeri e farfalle; e soprattutto il sole, le nuvole, la pioggia, tutta la natura con l'eterno ciclo delle stagioni. Il libro narra la scoperta del mondo con i pericoli e gli ostacoli che i protagonisti affrontano con la sola forza vitale dei valori universali: l'amicizia, la solidarietà, la libertà. Nella società di oggi, che sembra averli dimenticati, Cipì propone ai bambini la realtà positiva dei valori umani più alti.

Sorella scimmia, fratello verme
0 0 0
Modern linguistic material

Odifreddi, Piergiorgio <1950->

Sorella scimmia, fratello verme : storie straordinarie di animali, scrittori e scienziati / Piergiorgio Odifreddi

Rizzoli, 2021

Abstract: Nell'Occidente cristiano-giudaico – anche su indicazione del Genesi dove si ordina all'uomo di sottomettere i pesci del mare, gli uccelli del cielo e via dicendo – si è guardato per millenni agli animali come fonte di cibo, forza lavoro o, nel migliore dei casi, compagnia. Ma i nodi di questa visione fondata sulla presunta superiorità umana rispetto alle altre specie stanno ormai venendo al pettine, con tutte le catastrofiche conseguenze che ha avuto e avrà sulla natura e sul pianeta. In realtà, gli animali hanno gli stessi nostri diritti di abitare la Terra e, se si indaga nella letteratura, nella filosofia e soprattutto nelle scienze, si scopre che spesso hanno aiutato l'uomo a progredire, lo hanno ispirato o indirizzato nelle scoperte. In questo libro Piergiorgio Odifreddi, con la sua straordinaria capacità di metterci sempre un nuovo tarlo razionale nel cervello, fa una sorprendente carrellata di storie di scienza che, oltre all'uomo, hanno avuto per protagonisti degli animali. Si passa così dai conigli che, con la loro proverbiale prolificità, hanno esemplificato i numeri di Fibonacci ai ragni il cui filo resistentissimo, notò il chimico-scrittore Primo Levi, si solidifica secondo un processo più efficace di quelli messi a punto dall'uomo: per trazione. Il curioso, coltissimo e originale percorso di Odifreddi si snoda poi tra le rane e le torpedini di Galvani (queste ultime già utilizzate, secondo Plinio, nell'antichità per fare degli elettroshock naturali) e i moscerini di Morgan, indispensabili per gli studi sull'ereditarietà. E che dire del cane di Pavlov che (come le oche di Lorenz) ebbe lo straordinario merito di spostare l'attenzione degli psicologi dall'introspezione all'osservazione dei comportamenti? Eccezionali insegnamenti ci sono giunti da api e formiche, scimpanzé e mucche (quella di Jenner, pioniere dei vaccini). E poi, perché mai il gatto di Peano riesce sempre a cadere in piedi? Insomma, siamo ancora convinti di poter fare a meno degli animali...? Forse no, visto che è stata una semplice lumaca di mare a darci un'avveniristica lezione sulle sinapsi (tema su cui è fioccato più di un premio Nobel per la Medicina)!

I miei stupidi intenti
0 0 0
Modern linguistic material

Zannoni, Bernardo <1995->

I miei stupidi intenti / Bernardo Zannoni

Sellerio, 2021

Abstract: La storia di un animale, di una faina che scopre il mondo, le sue verità e le sue menzogne. Come fosse un personaggio strappato a Camus, e al tempo stesso a un film della Pixar. Un esordio sorprendente.

A me gli occhi!/ [progetto e testi di Maria Loretta Giraldo
5 0 0
Modern linguistic material

Giraldo, Maria Loretta <scrittrice per bambini> - Bertelle, Nicoletta <illustratrice>

A me gli occhi!/ [progetto e testi di Maria Loretta Giraldo ; illustrazioni di Nicoletta Bertelle]

La Coccinella, 2013

Abstract: Un libro per scoprire, dei buchi per giocare, un indovinello per indovinare. Cucù, chi si nasconde dietro alla pagina? Un libro freschissimo che sorprende e diverte. Età di lettura: da 2 anni.

È la mia casa
0 0 0
Modern linguistic material

Jadoul, Émile <1963->

È la mia casa / Émile Jadoul

Pulce, 2019

Abstract: Per ciascuno la propria casa è qualcosa di molto speciale finché...

Zoodorato
0 0 0
Modern linguistic material

Figueras, Emmanuelle <1968-> - Gastold, Claire de <1978->

Zoodorato : come sentono gli animali / Emmanuelle Figueras, Claire de Gastold ; traduzione dal francese di Lucia Corradini

L'Ippocampo ragazzi, 2019

Abstract: Questo libro animato esplora in tutte le sue forme l'olfatto degli animali: come fanno ad orientarsi, a localizzare una preda, a nutrirsi oppure... a sedurre un(a) partner? Cosa fa il piccione viaggiatore per orientarsi? Come fa la talpa, quasi cieca, a calcolare a che distanza si trova il verme che costituirà il suo pranzo? Come mai i cani si annusano il didietro? Come fa la giraffa maschio a sapere che una femmina pronta ad accoppiarsi? Queste, e molte altre domande a cui questo libro risponde in una forma quanto mai accessibile, ossia per mezzo di testi scientificamente semplificati e numerosi esempi precisi. L'opera presenta 17 finestrelle che rivelano in modo particolareggiato i segreti dell'olfatto animale mostrando, per esempio, i meccanismi nascosti del muso dello squalo, la posizione delle ghiandole con le quali il gatto marca il proprio territorio o l'arte usata dall'orso polare per localizzare una foca sotto il ghiaccio della banchisa...

Il gufo che aveva paura del buio
0 0 0
Modern linguistic material

Tomlinson, Jill <1931-1976>

Il gufo che aveva paura del buio / Jill Tomlinson ; traduzione di Michele Piumini ; illustrazioni di Anna Laura Cantone

Milano : Feltrinelli, 2005

Abstract: Tombolo era un piccolo Barbagianni che viveva con Mamma e Papà in cima a un albero molto alto dentro un campo. Tombolo era grosso e soffice. Aveva un bellissimo collare a forma di cuore. Aveva occhi enormi e tondi. Aveva le ginocchia molto appuntite. In effetti era uguale o tutti gli altri piccoli Barbagianni, tranne che per un particolare. Tombolo aveva paura del buio.Non puoi avere paura del buio diceva Mamma. I gufi non hanno mai paura del buio Io si diceva Tombolo.Ma i gufi sono uccelli della notte insisteva lei. Tombolo si guardò le punte delle zampe. Io non voglio essere un uccello della notte borbottò. Voglio essere un uccello del giorno. Età di lettura: da 6 anni.

Vol. 2: [Congelano di brutto]
5 0 0
Modern linguistic material

Lupano, Wilfrid <1971-> - Itoïz, Mayana <1978->

Vol. 2: [Congelano di brutto]

Abstract: Nella foresta l'inverno è arrivato, portando con sé la neve e un freddo tremendo. Per fortuna gli animali sanno come prepararsi alla nuova stagione: alcuni si rifugiano al calduccio dentro casa, altri si imbacuccano per bene per sciare o giocare nella neve, altri ancora si ristorano con una fonduta di formaggio calda e filante. Gli affari vanno a gonfie vele: il freddo, si sa, fa venir fame e così, oltre ai piumini, si vendono più formaggi, più pane e nocciole. Ma non per tutti le cose vanno bene. Vi ricordate il lupo? Un tempo considerato il terrore della foresta (v. Il lupo in mutanda 1), aveva alla fine fatto amicizia con gli altri animali rivelandosi gentile, innocuo e simpatico. Ma se si fossero tutti sbagliati? Se dietro la sua maschera bonaria, il lupo fosse davvero malvagio? Da qualche tempo, infatti, non sembra più lui: a chiunque gli chieda come sta, risponde con uno sguardo cupo e minaccioso: "Non va", e poi aggiunge: "Congelano". Ma chi, o cosa, potrà mai congelare? Lui di certo non dovrebbe patire il freddo perché indossa la sua mutanda (che sembra davvero molto calda). Forse ha freddo ai piedi? Gli si congelano le orecchie? Gli animali fanno varie ipotesi e cercano le soluzioni, regalando al lupo prima un paio di calzettoni e poi un berretto. Ma niente da fare: lui continua a fare la faccia torva e a ripetere: "Congelano". Per di più, gli animali incaricati di consegnargli i doni spariscono nel nulla e comincia a circolare la voce che lui se li sia mangiati. Così gli abitanti della foresta, guidati dalla brigata anti-lupo, fanno irruzione a casa sua dove scopriranno però una realtà molto diversa da quella che temevano, e impareranno una nuova lezione.