1919-1925

(Indicazione cronologica)

Thesaurus
Più generale (BT)

Opere collegate

Found 34 documents.

M
0 0 0
Modern linguistic material

Scurati, Antonio <1969->

M : il figlio del secolo / Antonio Scurati

Bompiani, 2018

Abstract: Lui è come una bestia: sente il tempo che viene. Lo fiuta. E quel che fiuta è un'Italia sfinita, stanca della casta politica, della democrazia in agonia, dei moderati inetti e complici. Allora lui si mette a capo degli irregolari, dei delinquenti, degli incendiari e anche dei "puri", i più fessi e i più feroci. Lui, invece, in un rapporto di Pubblica Sicurezza del 1919 è descritto come "intelligente, di forte costituzione, benché sifilitico, sensuale, emotivo, audace, facile alle pronte simpatie e antipatie, ambiziosissimo, al fondo sentimentale". Lui è Benito Mussolini, ex leader socialista cacciato dal partito, agitatore politico indefesso, direttore di un piccolo giornale di opposizione. Sarebbe un personaggio da romanzo se non fosse l'uomo che più d'ogni altro ha marchiato a sangue il corpo dell'Italia. La saggistica ha dissezionato ogni aspetto della sua vita. Nessuno però aveva mai trattato la parabola di Mussolini e del fascismo come se si trattasse di un romanzo. Un romanzo - e questo è il punto cruciale - in cui d'inventato non c'è nulla. Non è inventato nulla del dramma di cui qui si compie il primo atto fatale, tra il 1919 e il 1925: nulla di ciò che Mussolini dice o pensa, nulla dei protagonisti - D'Annunzio, Margherita Sarfatti, un Matteotti stupefacente per il coraggio come per le ossessioni che lo divorano - né della pletora di squadristi, Arditi, socialisti, anarchici che sembrerebbero partoriti da uno sceneggiatore in stato di sovreccitazione creativa. Il risultato è un romanzo documentario impressionante non soltanto per la sterminata quantità di fonti a cui l'autore attinge, ma soprattutto per l'effetto che produce. Fatti dei quali credevamo di sapere tutto, una volta illuminati dal talento del romanziere, producono una storia che suona inaudita e un'opera senza precedenti nella letteratura italiana. Raccontando il fascismo come un romanzo, per la prima volta dall'interno e senza nessun filtro politico o ideologico, Scurati svela una realtà rimossa da decenni e di fatto rifonda il nostro antifascismo.

[Vol. 13]: L' Italia in camicia nera
0 0 0
Modern linguistic material

Montanelli, Indro <1909-2001>

[Vol. 13]: L' Italia in camicia nera : 1919-3 gennaio 1925

Gli accordi di pace dopo la Grande guerra
0 0 0
Modern linguistic material

Goldstein, Erik <1956->

Gli accordi di pace dopo la Grande guerra : 1919-1925 / Erik Goldstein

Il Mulino, copyr. 2005

Abstract: Con la Grande guerra scomparvero due imperi, nacquero nuovi stati e molti confini furono ridisegnati. La nuova sistemazione dello spazio europeo, e in parte anche asiatico, venne discussa nel dopoguerra da una serie di conferenze internazionali: da quella di Parigi nel 1919 a quella di Locarno nel 1925, che diedero luogo a vari trattati, il più noto dei quali è quello di Versailles. Le origini prime di molte tensioni e crisi dei decenni successivi, inclusa quella recente della Jugoslavia, risalgono alle decisioni prese allora. Proprio quegli accordi, inoltre, videro la nascita delle moderne organizzazioni internazionali, l'avvio della limitazione degli armamenti, l'istituzione di una Corte internazionale di giustizia.

Il ritorno all'ordine
0 0 0
Modern linguistic material

Il ritorno all'ordine / a cura di Elena Pontiggia

Milano : Abscondita, copyr. 2005

Abstract: Il Ritorno all'ordine è il movimento artistico più frainteso del ventesimo secolo. La sua stagione fondamentale, che si colloca tra il 1919 e il 1925 pur affondando le radici nei primi anni Dieci, coinvolge tanti artisti in tutta Europa (da Picasso a Braque, da Derain a Matisse, da Miró a Dalì, da Schad a Schrimpf, da Carrà a de Chirico, da Campigli a Severini, da Martini a Sironi) e soprattutto comprende un così gran numero di capolavori da rendere inspiegabile il lungo ritardo con cui ne e stata ricostruita la fisionomia. Il suo linguaggio muove infatti da un presupposto comune: il richiamo all'antico e a una nozione classica di spazio e tempo, forma e disegno, mestiere e soggetto.

Bauhaus Weimar
0 0 0
Modern linguistic material

Bauhaus Weimar / a cura di Michael Siebenbrodt ; con testi di Elisabeth Reissinger ... [et al.]

Milano : Electa, copyr. 2008

Abstract: Fondato da Walter Gropius come innovativa scuola d'avanguardia nell'aprile del 1911, il Bauhaus di Weimar divenne presto un centro d'eccellenza per il design e l'architettura moderna. Il volume ripercorre i primi anni di attività della leggendaria istituzione, il periodo compreso tra il 1919 e il 1925, attraverso la ricca e inedita raccolta di documenti conservati in larga parte al Bauhaus Museum di Weimar. Il volume mette in evidenza non solo il lavoro dei docenti del Bauhaus come Gropius, Itten, Schlemmer, Feininger, Moholy-Nagy, Klee e Kandinsky ma anche lo straordinario talento degli studenti. Tra i lavori presentati: oggetti in metallo di Marianne Brandt e Wilhelm Wagenfeld, arredi di Marcel Breuer e Erich Dieckmann, ceramiche di Theodor Bogler e Otto Lindig, tessuti di Gunta Stolzl e Benita Otte-Koch, lavori tipografici di Herbert Bayer e Joost Schmidt, visioni architettoniche di Walter Determann e Peter Keler, esperimenti teatrali di Ludwig Hirschfeld-Mark e Kurt Schmidt. Sono documentate inoltre numerose architetture realizzate a Weimar in quegli anni e ora restaurate, tra cui la Kunstschule di Henry van de Velde, con elementi decorativi di Oskar Schlemmer, Herbert Bayer e Joost Schmidt, la casa modello 'Am Horn' costruita da Geord Muche e il Monumento ai caduti di marzo di Walter Gropius.

L'opinione pubblica inglese e l'avvento del Fascismo
0 0 0
Modern linguistic material

Berselli, Aldo <1916-2006>

L'opinione pubblica inglese e l'avvento del Fascismo : 1919-1925 / Aldo Berselli

Milano : Angeli, copyr. 1971

[Vol. 12]: L'Italia in camicia nera
0 0 0
Modern linguistic material

Montanelli, Indro <1909-2001>

[Vol. 12]: L'Italia in camicia nera : 1919-3 gennaio 1925

Fascismo e dissidentismo in provincia di Alessandria
0 0 0
Modern linguistic material

Lorenzini, Lorenza

Fascismo e dissidentismo in provincia di Alessandria : 1919-1925 / Lorenza Lorenzini ; prefazione di Maurilio Guasco

Alessandria : Edizioni dell'orso : Istituto per la storia della Resistenza in provincia di Alessandria, 1980

Mondi di carta
0 0 0
Modern linguistic material

Gabrielli, Patrizia <docente di storia contemporanea>

Mondi di carta : lettere, autobiografie, memorie / Patrizia Gabrielli

[Siena] : Protagon, copyr. 2000

L'esercito italiano da Vittorio Veneto a Mussolini
0 0 0
Modern linguistic material

Rochat, Giorgio <1936->

L'esercito italiano da Vittorio Veneto a Mussolini : 1919-1925 / Giorgio Rochat

Nuova ed. / con una premessa dell'autore

Roma : Laterza, 2006

Abstract: Il periodo che va dall'immediato primo dopoguerra all'ascesa al potere di Mussolini è senz'altro uno dei più importanti per la storia militare italiana: fu allora che l'esercito, uscito vittorioso dalla guerra, cercò e si diede una nuova organizzazione, tenendo conto del mutato contesto politico. Lo testimonia l'attenzione insolitamente alta dell'opinione pubblica del tempo ai problemi militari. Le vicende della guerra, le crescenti ambizioni degli alti gradi dell'esercito, il mito della nazione armata, le prime agitazioni operaie e l'ombra del bolscevismo confluivano nel dibattito pubblico, agitando una serie di interrogativi e aspettative sul ruolo dell'esercito nella società. Il presente volume è una nuova edizione con una Premessa dell'autore.

Massoneria, fascismo e chiesa cattolica
0 0 0
Modern linguistic material

Vannoni, Gianni

Massoneria, fascismo e chiesa cattolica / Gianni Vannoni

Roma : Laterza, 1980

L'Italia in camicia nera
0 0 0
Modern linguistic material

Montanelli, Indro <1909-2001>

L'Italia in camicia nera : 1919-3 gennaio 1925 / Indro Montanelli

Milano : Rizzoli, 1976

Realismo magico
0 0 0
Modern linguistic material

Realismo magico : pittura e scultura in Italia: 1919-1925 / a cura di Mauruzio Fagiolo dell'Arco

[Milano] : Mazzotta, stampa 1988

L' Italia in camicia nera
0 0 0
Modern linguistic material

Montanelli, Indro <1909-2001>

L' Italia in camicia nera : 1919-3 gennaio 1925 / Indro Montanelli

2. ed

Milano : Rizzoli, 1977

L'Italia in camicia nera
0 0 0
Modern linguistic material

Montanelli, Indro <1909-2001>

L'Italia in camicia nera : 1919-3 gennaio 1925 / Indro Montanelli

Ed. riservata ai soci del Club italiano dei lettori

Milano : Club italiano dei lettori, 1978

Il regime fascista nella storiografia locale
0 0 0
Analyticals

Granata, Ivano

Il regime fascista nella storiografia locale : prospettive della ricerca e primi bilanci / Ivano Granata

L'esercito italiano da Vittorio Veneto a Mussolini (1919-1925)
0 0 0
Modern linguistic material

Rochat, Giorgio <1936->

L'esercito italiano da Vittorio Veneto a Mussolini (1919-1925) / Giorgio Rochat ; prefazione di Piero Pieri

Bari : Laterza, 1967

Storia del fascismo fiorentino
0 0 0
Modern linguistic material

Cantagalli, Roberto

Storia del fascismo fiorentino : 1919-1925 / Roberto Cantagalli

Firenze : Vallecchi, copyr. 1972

Cattolici e fascisti
0 0 0
Modern linguistic material

Guasco, Alberto

Cattolici e fascisti : la Santa sede e la politica italiana all'alba del regime : 1919-1925 / Alberto Guasco

Il Mulino, 2013

Abstract: Il volume ricostruisce le relazioni intercorse tra la Santa Sede e il fascismo negli anni compresi tra il 1919 e il 1925, concentrandosi sul momento iniziale del loro rapporto, quello finora maggiormente lasciato in ombra dagli studi storici. Ripercorrendo le fonti già edite sul tema, e aggiungendo a esse lo spoglio sistematico delle carte conservate presso gli archivi vaticani relative al pontificato di Pio XI (1922-1939), Guasco esplora l'iniziale atteggiamento di diffidenza della diplomazia vaticana nei confronti delle squadre in camicia nera; i mutamenti intervenuti in San Pietro all'indomani della marcia su Roma e della costituzione del primo governo Mussolini, con il suo doppio volto di attenzione nei confronti dell'autorità romana e di attacco contro il clero e il laicato cattolico; il progressivo abbandono del Partito popolare e la liquidazione politica di don Sturzo; la campagna elettorale del 1924 e la drammatica conclusione della crisi innescata dal delitto Matteotti. Corredano il volume 150 documenti, editi e inediti, fonti ecclesiastiche, politiche e diplomatiche che consentono al lettore l'accesso diretto alla documentazione dell'epoca.

Roma divisa
0 0 0
Modern linguistic material

Majanlahti, Anthony <1968-> - Osti Guerrazzi, Amedeo <1967->

Roma divisa : 1919-1925 : itinerari, storie, immagini / Anthony Majanlahti, Amedeo Osti Guerrazzi

Il Saggiatore, 2014

Abstract: Camminare per Roma e non vedere i luoghi come sono oggi, come ce li hanno consegnati il cinema prima e poi la televisione; vederli invece com'erano negli anni venti, feriti e sanguinanti, scovarne le tracce nascoste: è questo l'obiettivo degli itinerari ricostruiti in questa guida da Anthony Majanlahti e Amedeo Osti Guerrazzi, la cui ricerca non ha lasciato inesplorato alcun palazzo, vicolo, quartiere. La Prima guerra mondiale non fu gentile con l'Italia. E con Roma in particolare. Esaurita la disponibilità di case popolari, gli immigrati e i poveri che affluivano ogni giorno nella capitale, già sovraffollata e irrequieta, costruirono baracche accanto agli acquedotti e alle vecchie torri fuori le mura. Erano agglomerati miseri, squallidi, pericolosi ai quali il governo e la nuova classe media guardavano con sospetto. L'indolente e soleggiata città dei cesari e dei papi si scrollò di dosso secoli di immobilismo con un sussulto violento, e ne risultarono spaccature profonde. La disillusione generata dalla pace di Parigi, incarnata dal mito dannunziano della vittoria mutilata, non fece che esacerbare le divisioni e i contrasti - fra ricca borghesia e indigenti, fra studenti e forze dell'ordine -, finché nel 1919 una nuova, dolorosa lacerazione si aprì nel tessuto sociale urbano: quella del fascismo. Eppure la Storia sembra aver dimenticato le ferite che lo squadrismo inferse a Roma.