Comunidad » Forum » Reseñas

Nietzsche
0 1 0
Deleuze, Gilles <1925-1995>

Nietzsche

SE, 2006

Resumen: Nella prefazione a questo saggio Gilles Deleuze scrive Nietzsche ha condiviso con Marx e con Freud, come con altri scrittori del passato che hanno posto in discussione le basi del pensiero e del sistema dei valori occidentali, un comune destino di censura, di fraintendimento, di distorsione. È più che mai oggi necessario leggere Nietzsche, il pensatore che ha posto più radicalmente in discussione le categorie e i sistemi di valore del pensiero borghese, che ha cercato di distruggerne persino il linguaggio, usando l'aforisma, che elimina ogni possibilità di sistema, ogni centro.

96 Views, 1 Entradas

Deleuze è un filosofo di difficile classificazione; non si incanala in un filone preciso, in quello spazio metafisico in cui ogni filosofo opera e che lui stesso ha definito come "piano di immanenza". Forse è grazie a questa capacità di attraversare categorie che diviene in grado di comprendere a pieno la figura di Nietzsche, senza sminuirla o fraintenderla. Riesce a coglierne la grandezza senza idealizzarlo o trasformarlo in una maschera teatrale. Lo fa in poche, ma puntuali pagine. Spiega finalmente l'evoluzione e il superamento del nichilismo, il vero significato dell'eterno ritorno, la volontà di potenza che non è altro che affermazione della vita come molteplice e divenire, il senso della transvalutazione dei valori. Lo stile è chiaro e diretto: Nietzsche va sentito nel profondo, come dolore e conforto insieme. Va colto nella sua essenza di uomo totalmente addentro alla vita e al centro delle viscere dell'esistenza e al tempo stesso come un abbraccio globale al cambiamento. Uomo e oltre.

  • «
  • 1
  • »

7289 Mensajes en 5966 Temas de 850 usuarios

Ahora en línea: Ci sono 80 utenti online