CLEAN edizioni <Napoli>

(Ente)

Trouvés 14 documents.

Résultats à partir d'autres recherches: Rete Bibliotecaria Bergamasca

La civiltà architettonica in Italia
0 0 0
Livres modernes

De Seta, Cesare <1941->

La civiltà architettonica in Italia : 1900-1944 : arte e architettura / Cesare De Seta

Clean, 2019

Résumé: Gli esordi nella modernità sono segnati dall'inizio del secolo con la presenza significativa del Liberty in tutta l'Italia. Il Futurismo, che s'intreccia con questo vasto fenomeno di gusto, fu l'atto di rottura che portò il paese a dialogare con le avanguardie storiche. Con la fine della Prima guerra mondiale e l'avvento del fascismo compare sulla scena il movimento di Novecento con personalità di rilievo e contestualmente la comparsa dei giovani razionalisti del Gruppo 7. Figure di spicco come Terragni, Figini e Pollini, i BBPR, Libera e altri convissero con il fascismo, ma dopo la Stazione di Firenze e la città di Sabaudia il regime scelse senza esitazioni una linea regressiva e monumentalista che si chiuse con l'E42. L'autore segue le vicende storiche di questi anni non trascurando i rapporti con le arti figurative e la presenza significativa della critica architettonica: con "Quadrante", "Casabella" sul fronte modernista, e le riviste gestite da Piacenti su quello dell'arte di Stato. Una vicenda ricca e complessa, con molte contraddizioni, ma che sono parte essenziale della civiltà architettonica del nostro Paese.

Borghi collinari italiani
0 0 0
Livres modernes

Carver, Norman F., Jr.

Borghi collinari italiani / Norman F. Carver, jr

Clean, 2017

Résumé: Il volume "Borghi collinari italiani", tradotto e pubblicato in italiano per la prima volta, è tra le opere più importanti di Norman F. Carver, Jr. Le città collinari che hanno incantato viaggiatori, architetti e pittori per secoli costituiscono ancora un metro ideale con cui il mondo odierno deve misurarsi. Il volume illustra tutte le regioni italiane con particolare enfasi su luoghi misconosciuti dove è ancora possibile cogliere un modo di vita e un'atmosfera rimasta immutata nel corso dei secoli. Queste fotografie sono forse le ultime testimonianze di questo lungo e importante periodo di storia urbana. Attingendo ai suoi ricordi in altri paesi nel mondo, l'autore esamina il significato dell'architettura popolare in generale e le sue implicazioni per un mondo modernamente urbanizzato, mentre esplora l'integrazione fra architettura, uomo e paesaggio nei borghi italiani. "Borghi collinari italiani" è un importante volume di un architetto e fotografo i cui libri sull'architettura vernacolare sono considerati un esempio ormai classico in questo campo. La pubblicazione assume un particolare significato di testimonianza dopo il disastroso terremoto che ha colpito le regioni centrali d'Italia nell'agosto 2016.

Bioarchitettura
0 0 0
Livres modernes

Bioarchitettura : le tesi di Ugo Sasso dalle parole ereditate sulla via italiana del costruire sostenibile / edizione curata da Nando Bertolini ... [et al.]

Clean, 2016

Résumé: 1990: Ugo Sasso fonda l'Istituto Nazionale di Bioarchitettura dando forma al pensiero italiano di un'architettura alternativa. È trascorso un quarto di secolo di vita, anzi di storia: quanto basta per cambiare il mondo, dalla ricostruzione di un Paese alla cementificazione diffusa, dalle periferie ai mobili urbani, dal consumismo alle precarietà ambientali, dalle nuove esigenze di uno sviluppo sostenibile a un costruire rispettoso dell'uomo e del suo habitat. Un ideale filo d'Arianna motiva la scelta di riproporre le tesi fondanti di un forte impegno collettivo che, per chi ne è stato protagonista, ha rappresentato una esperienza importante: umana, non solo professionale. Nell'era della condivisione e partecipazione digitale, le parole ereditate confermano l'attualità di un percorso permanente divenuto realtà quotidiana, cambiamento, prospettiva reale di coinvolgimento per un processo socioculturale a forte responsabilità collettiva: quella propria, capace di tradurre l'architettura dell'uomo in architettura per l'uomo.

Attualità di Antoni Gaudì
0 0 0
Livres modernes

Attualità di Antoni Gaudì / a cura di Giulio Pane

Clean, 2008

Résumé: Riaprire il dibattito su Gaudí, verificandone nascita e conservazione anche con apporti inediti, è necessario soprattutto oggi, mentre tanta architettura contemporanea sembra evocare - spesso tradendola - la stessa sua aspirazione di libertà. Oggi, quando un nuovo bisogno di valori etici sembra riaffacciarsi anche nel mondo delle forme architettoniche, interpreti da sempre del potere e dell'opulenza, la testimonianza di Gaudí, nella sua sensuosità primitiva, d'ispirazione prevalentemente popolare e di senso comune, indica ancora una strada suggestiva per sottrarre l'architettura all'irrigidimento funzionale, alla mera rispondenza economica tra investimento e profitto, nonché all'asservimento al culto dell'immagine ed al moderno packaging e marketing globale. È ancora necessario cercare e praticare un nuovo linguaggio architettonico, fondato non sulle ciniche occasionalità professionali, fonti di subitanei colpi di genio, ma sulla interpretazione di bisogni civili e sociali moderni, complessi ed articolati, che esprimano i valori positivi (se ve ne sono) di una vita associata in crisi d'identità e di futuro.

La nuova biblioteca di Alessandria
0 0 0
Livres modernes

Rispoli, Ernesto Ramon <architetto>

La nuova biblioteca di Alessandria : Snøhetta dalla Norvegia all'Egitto / Ernesto Ramon Rispoli

Clean, 2008

Résumé: La nuova Biblioteca di Alessandria d'Egitto, realizzata tra il 1988 e il 2002 dal gruppo norvegese Snøhetta, vincitore del concorso internazionale, è densa di suggestioni perché immaginata come ideale rifondazione della mitica Biblioteca fondata da Alessandro e continuata dai Tolomei, investita sin dall'inizio - e grazie anche al patrocinio Unesco - di un carattere sovranazionale e rappresenta nel panorama dell'architettura contemporanea un episodio di grande interesse. Già da molti considerata tra gli esiti più significativi dell'epoca contemporanea, l'opera è effettivamente dotata, sia per lo spessore semantico del progetto, sia per la qualità d'insieme e di dettaglio dell'edificio realizzato, di una profondità davvero rara a incontrarsi nella 'deriva formalista' che sembra caratterizzare larga parte dell'architettura oggi.

Paesaggio come rappresentazione; seguito da Le metafore dell'architettura
0 0 0
Livres modernes

Amistadi, Lamberto <1971->

Paesaggio come rappresentazione; seguito da Le metafore dell'architettura / Lamberto Amistadi

Napoli : CLEAN, 2008

Résumé: La parola harmozein in greco offre diversi significati: convenzione, trattato, struttura, adattare insieme, anche come concreto adattamento tra le parti nelle costruzioni in legno. In questo libro, maturato in seno ad un Dottorato di ricerca in Composizione architettonica, c'è tutta l'ambizione e l'ingenuità di svolgere gli argomenti che riguardano la costruzione del paesaggio, facendo riferimento al complesso di questi significati. Se si riferisce la loro natura al significato corrente e comune di connettere, collegare, disporre secondo le leggi dell'armonia, tali termini rimandano ad uno stesso punto di vista: paesaggio come il paesaggio, che possiamo costruire e per esteso, il mondo come il mondo, che possiamo immaginare e a cui possiamo dare forma.

Archigram-Metabolism
0 0 0
Livres modernes

Wolfler Calvo, Marco <1972->

Archigram-Metabolism : utopie negli anni Sessanta / Marco Wolfler Calvo

Clean, 2007

Résumé: Tra la fine degli anni Cinquanta e gli anni Sessanta il mondo dell'architettura sembra non poter fare a meno della nozione di megastruttura: ovunque si guardi fioccano immagini di architetture, ora mastodontiche ora futuribili, che hanno come unico denominatore comune quello di voler fare tabula rasa rispetto all'architettura fino ad allora prodotta. Tra i vari gruppi progettuali una pagina a sé spetta ad Archigram e Metabolism. Questo volume si è posto l'obiettivo di individuare i limiti della storiografia canonica e di fornire nuove possibili chiavi interpretative. Si ripercorre il cammino dell'utopia architettonica, partendo dal primo '900 e cioè dal macchinismo ludico-futurista di Sant'Elia alle prefigurazioni espressioniste e costruttiviste di Taut e Chernikov, passando per i "progenitori" dell'utopia megastrutturale attraverso le sperimentazioni dei maestri del Movimento Moderno quali Le Corbusier, sino ad arrivare alle utopie tecnologiche sostenute da Fuller e Wachsmann. Si è voluto anche aprire una finestra su ciò che in quegli anni accadeva in Italia, attraverso il lavoro dei gruppi radicali Archizoom e Superstudio, la cui singolare posizione critica, per alcuni versi nichilista, ha sancito insieme agli Expo di Montreal (1967) e di Osaka (1970) il tramonto dell'utopia megastrutturale, la cui eredità sarà soltanto in parte raccolta in alcune architetture contemporanee.

Emergenza ambiente
0 0 0
Livres modernes

Emergenza ambiente : teorie e sperimentazioni della progettazione ambientale / a cura di Virginia Gangemi

Napoli : CLEAN, copyr. 2001

Architettura del vento
0 0 0
Livres modernes

Buono, Mario <1963->

Architettura del vento : design e tecnologia per il raffrescamento passivo / Mario Buono ; presentazione di Virginia Gangemi

CLEAN, 1998 (stampa 1997)

Philip Johnson
0 0 0
Livres modernes

Cappellieri, Alba <professore di design al Politecnico di Milano>

Philip Johnson : dall'international style al decostruttivismo / Alba Cappellieri ; introduzione di Vincent Scully

Napoli : CLEAN, copyr. 1996

Francesco Venezia
0 0 0
Livres modernes

Francesco Venezia : architetture in Sicilia : 1980-1993 / a cura di Bruno Messina

Napoli : CLEAN, 1993

Scritti brevi
0 0 0
Livres modernes

Venezia, Francesco

Scritti brevi : 1975-1989 / Francesco Venezia

2. ed. aggiornata - Napoli : CLEAN, 1990

TECA
0 0 0
Collections

TECA : teorie della composizione architettonica

CLEAN

Icaro
0 0 0
Collections

Icaro

CLEAN