839.134 Narrativa yiddish. 1945- [22]

(Classe)

Trouvés 150 documents.

Résultats à partir d'autres recherches: Rete Bibliotecaria Bergamasca

Il mago di Lublino
4 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Il mago di Lublino / Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Katia Bagnoli

Adelphi, 2020

Résumé: Funambolo, prestigiatore, illusionista, maestro, come Houdini, nell'aprire serrature e lucchetti anche bendato o ammanettato. Questo è Yasha, il mago di Lublino. Sul punto di abbandonare la fedele moglie Esther per fuggire in Italia con un'amante, sul punto di usare le sue prestigiose abilità per scopi criminali, come gli consigliano da tempo amici ruffiani e ladri, questo zingaro della lussuria d'un tratto si ferma e si fa murare in una stanza della casa per scontare i suoi peccati. Diventando così, suo malgrado, un saggio venerato da ebrei vicini e lontani. Personaggi come il mago di Lublino se ne incontrano raramente nella narrativa di tutti i tempi: l'irrequietezza, la sensualità, i dubbi tormentosi, gli abbandoni al piacere e al pentimento ne fanno un carattere paragonabile ad alcuni personaggi di Leskov, Gogol', Cechov. Dalla prima all'ultima pagina seguiamo la parabola di Yasha, che viene condotto dal suo egoistico e onnivoro desiderio a ogni sorta di eccesso. Ma ne rimarrà insoddisfatto finché non giungerà alla consumazione dell'eccesso supremo: la rinuncia al desiderio, la perdita di sé in Dio.

Il ciarlatano
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Il ciarlatano / Isaac Bashevis Singer ; a cura di Elisabetta Zevi ; traduzione di Elena Loewenthal

Adelphi, 2019

Résumé: Appena arrivati a New York, nei primi anni della guerra, gli ebrei polacchi dicono tutti la stessa cosa: «L'America non fa per me». Ma poi, un po' alla volta, molti ricominciano a «sguazzare negli affari» come pesci nell'acqua. Altri invece, e più di chiunque il protagonista di questo romanzo, girano a vuoto, si barcamenano, vivono alle spalle degli amici ricchi, o delle donne che riescono a sedurre. Di queste ultime Hertz Minsker non può fare a meno: sono «il suo oppio, le sue carte, il suo whisky»; le loro gambe, le loro ginocchia contengono «una sorta di promessa», e lui ha bisogno ogni giorno di nuove avventure amorose, di «nuovi giochi, nuovi drammi, nuove tragedie o commedie». Minsker, che pure è un erudito e ha familiarità con il Talmud e può «recitare poesie in greco antico e in latino», sembra capace solo di finire nei guai, e «da quarant'anni sta lavorando a un libro ma ancora non ha finito neanche il primo capitolo». In genere, però, le catastrofi che provoca, a sé stesso e a chi gli sta intorno, si risolvono in una strepitosa commedia - una commedia alla Lubitsch, con mariti traditi, amanti imbufalite, sedute spiritiche fasulle, crisi di nervi, mercanti di quadri falsi, audaci e fumose teorie edonistico-cabbalistiche...

Keyla la rossa
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Keyla la rossa / Isaac Bashevis Singer ; a cura di Elisabetta Zevi ; traduzione di Marina Morpurgo

Adelphi, 2017

Résumé: Non era affatto sicuro, Singer, di voler pubblicare questo romanzo in una lingua che non fosse lo yiddish: perché dentro ci sono cose che esitava a mettere sotto gli occhi dei lettori americani, e del resto del mondo. C'è, per esempio, il «lato oscuro» di quella via Krochmalna da lui resa un luogo letterariamente mitico, dove viveva, in condizioni di estrema miseria, la comunità ebraica di Varsavia (e la sua stessa famiglia): i bassifondi, i bordelli, i covi dei ladri, dei ricattatori e dei magnaccia; e un accenno a un argomento tabù: il traffico, a opera di malavitosi ebrei, di ragazze giovanissime, che dagli shtetl dell'Europa orientale venivano mandate a prostituirsi in Sudamerica; e, come se non bastasse, un ebreo che va a letto sia con gli uomini che con le donne: atto ignominioso, inammissibile. Ma tutto questo, per noi lettori di oggi, passa in secondo piano rispetto al nucleo incandescente del romanzo, che è una doppia storia di amour fou: quella tra Keyla la Rossa, una irresistibile puttana quasi trentenne, e suo marito Yarme, un seducente avanzo di galera; e quella, ancora più straziante e furibonda, tra la stessa Keyla e Bunem, il figlio diciannovenne di un rabbino, che con lei riuscirà a raggiungere l’America, la terra di tutte le speranze e di tutte le disillusioni. Sullo sfondo, la vita brulicante, ardente, odorante e maleodorante di via Krochmalna, prima, e poi delle miserabili strade di New York dove vivevano gli emigrati all’inizio del secolo scorso: affreschi possenti, che non a caso molti hanno accostato a quelli ottocenteschi di Dickens e Dostoevskij.

Nemici
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Nemici : una storia d'amore / Isaac B. Singer ; traduzione di Marina Morpurgo

Adelphi, 2018

Résumé: In una New York popolata di profughi ossessionati dai ricordi, Hermann Broeder vive una vita complicata tra la sua seconda moglie, Masha, l'amante, tormentata dal male di vivere e la prima moglie creduta morta nei campi nazisti ma improvvisamente ricomparsa. Fulcro del romanzo del grande narratore yiddish è dunque il triangolo morboso che lega queste tre straordinarie figure muliebri all'unico uomo amato. Nel non racconto - poiché non vi è una vera e propria trama, ma un'indagine psicologica dei personaggi - si assiste alla volontaria ghettizzazione, all'incomunicabilità, al lento disfacimento di quattro anime nemiche di se stesse, vittime della propria personalità, del proprio destino, della Storia.

Lo scrittore di lettere e altri racconti
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Lo scrittore di lettere e altri racconti / Isaac Bashevis Singer

[Milano] : Corbaccio, 2012

Résumé: Singer nella sua vita ha scritto circa centocinquanta racconti. Questa raccolta comprende alcuni fra quelli da lui preferiti e selezionati, tratti dalle varie raccolte pubblicate a partire da Gimpel l'idiota, del 1957, fino all'ultima, Ricerca e perdizione del 1975-1981. Scritti in jiddish e tradotti in americano sotto la sua supervisione, i racconti di Singer danno vita a una rappresentazione caleidoscopica, vivace e visionaria dell'ebraismo in tutte le sue molteplici sfaccettature. Dai racconti soprannaturali, agli spaccati di vita della Varsavia prebellica, alle storie delle comunità ebraiche americane, di New York, Miami, California, Singer dipinge personaggi di volta in volta religiosi, candidi, sensuali, patetici, ricchi di umanità nella sua accezione più bestiale e più nobile al tempo stesso.

La famiglia Moskat
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

La famiglia Moskat : romanzo / Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Bruno Fonzi

Milano : RL libri, copyr. 2004

Résumé: La famiglia del vecchio patriarca Meshulam Moskat attraversa gli anni che dall'inizio del Novecento scendono fino alla seconda guerra mondiale e alla soluzione finale messa in atto dal regime nazista. Ma il vero protagonista di questo possente romanzo è l'Ostjudentum, la società ebraico-orientale - in particolare quella di Varsavia - con la sua complessa e densa cultura. Nel racconto di Singer la ricchezza immensa di quella civiltà rivive, con minuzia realistica e visionaria, col respiro delle vicende private e il soffio della storia. Magistrale affresco di un periodo cruciale della storia europea, La famiglia Moskat è una delle più alte testimonianze di quel mondo che scomparve tra gli orrori dell'Olocausto. Introduzione di Giorgio Montefoschi.

La moglie del rabbino
0 0 0
Livres modernes

Grade, Chaim <1910-1982>

La moglie del rabbino / Chaim Grade ; traduzione dallo yiddish e postfazione di Anna Linda Callow

2. ed.

Giuntina, 2019

Résumé: Figlia di un famoso rabbino, Perele deve trovare uno sposo degno del suo rango. Ma il brillante fidanzato Moshe Mordechai, un genio del Talmud, la respinge poco prima delle nozze. Perele sposa allora un giovane di buon carattere ma di modeste ambizioni che si accontenta del suo ruolo di rabbino in una piccola città. Anche dai figli ha poche soddisfazioni: i due maschi sono semplici negozianti, la figlia e il genero zoticone le riservano solo amarezze. Una volta adempiuti i doveri materni che la società le impone e raggiunta la mezza età, Perele partirà al contrattacco per prendersi tutto quello che la vita le ha finora negato e vendicarsi dell'offesa subita dal fidanzato di un tempo. Con freddezza, senza pietà per nessuno, Perele manipolerà tutti quelli che le stanno intorno per ottenere la sua clamorosa rivincita. Grade ci offre in questo romanzo il ritratto di una donna di potere e un affresco degli intrighi familiari e comunitari nel mondo ebraico est-europeo.

La famiglia Moskat
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

La famiglia Moskat : romanzo / Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Bruno Fonzi

Milano : TEA, 1989

Résumé: Le vicende di una famiglia patriarcale a Varsavia dall'inizio del secolo alla seconda guerra mondiale. L'affresco di un mondo inghiottito dall'Olocausto, la storia di una famiglia che assiste al crollo delle proprie tradizioni.

Il mago di Lublino
5 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Il mago di Lublino : romanzo / di Isaac B. Singer ; introduzione di Alessandro Piperno ; traduzione di Bruno Oddera

Milano : Longanesi, 2009

Résumé: Funambolo, prestigiatore, illusionista, maestro, come Houdini, nell'aprire serrature e lucchetti anche bendato o ammanettato. Questo è Yasha, il mago di Lublino. Sul punto di abbandonare la fedele moglie Esther per fuggire in Italia con un'amante, sul punto di usare le sue prestigiose abilità per scopi criminali, come gli consigliano da tempo amici ruffiani e ladri, questo zingaro della lussuria d'un tratto si ferma e si fa murare in una stanza della casa per scontare i suoi peccati. Diventando così, suo malgrado, un saggio venerato da ebrei vicini e lontani. Personaggi come il mago di Lublino se ne incontrano raramente nella narrativa di tutti i tempi: l'irrequietezza, la sensualità, i dubbi tormentosi, gli abbandoni al piacere e al pentimento ne fanno un carattere paragonabile ad alcuni personaggi di Leskov, Gogol', Cechov. Dalla prima all'ultima pagina seguiamo la parabola di Yasha, che viene condotto dal suo egoistico e onnivoro desiderio a ogni sorta di eccesso. Ma ne rimarrà insoddisfatto finché non giungerà alla consumazione dell'eccesso supremo: la rinuncia al desiderio, la perdita di sé in Dio.

Ombre sull'Hudson
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Ombre sull'Hudson : romanzo / di Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Mario Biondi

Milano : Longanesi, copyr. 2000

Résumé: Nella New York degli anni '40 s'intrecciano le vite di ricchi ebrei sopravvissuti all'Olocausto e rifugiatisi in America. Il pio Boris Makaver disereda la figlia Anna non appena scopre che ha lasciato il secondo marito per fuggire in Florida con il suo ex precettore, Hertz Grein. La fuga non va a buon fine: i due tornano a New York e si separano. Nel frattempo una dentista, fanatica di sedute spiritiche, organizza una messinscena con un'attrice, facendo credere al secondo marito di Anna che la sua ex moglie, defunta, è tornata in vita. Per l'uomo lo shock è tale che presto ne muore. Anna decide di tornare con il primo marito, un attore di teatro yiddish divenuto famoso a Broadway. Intanto Grein, sempre lacerato tra lussuria e vita religiosa...

Satana a Goray
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Satana a Goray : romanzo / di Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Bruno Oddera ; con uno scritto di Claudio Magris

Milano : Longanesi, copyr. 2002

Résumé: Il primo romanzo pubblicato dal premio Nobel per la letteratura nel 1935. Polonia, metà del XVII secolo. Nel villaggio ebraico di Goray, presso Lublino, i pochi sopravvissuti a un massacro ascoltano la predicazione del falso Messia Sabbatai Zevi. Un venditore ambulante annuncia la redenzione e il ritorno degli ebrei a Gerusalemme. Il messaggio è raccolto, fra gli altri, dallo zoppo Mordechai Joseph. Il rabbino Rabbi Benish è certo del carattere malefico degli eventi annunciati, e ripara a Lublino. Il venditore ambulante sposa Rachele, ma, vittima dei digiuni e della depressione, si rivela impotente, fra lo scherno del villaggio...

Nemici
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Nemici : una storia d'amore : romanzo / di Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Bruno Oddera

2. ed

Milano : Longanesi, 1990

Résumé: In una New York popolata di profughi ossessionati dai ricordi, Hermann Broeder vive una vita complicata tra la sua seconda moglie, Masha, l'amante, tormentata dal male di vivere e la prima moglie creduta morta nei campi nazisti ma improvvisamente ricomparsa. Fulcro del romanzo del grande narratore yiddish è dunque il triangolo morboso che lega queste tre straordinarie figure muliebri all'unico uomo amato. Nel non racconto - poiché non vi è una vera e propria trama, ma un'indagine psicologica dei personaggi - si assiste alla volontaria ghettizzazione, all'incomunicabilità, al lento disfacimento di quattro anime nemiche di se stesse, vittime della propria personalità, del proprio destino, della Storia.

Gimpel l'idiota
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Gimpel l'idiota / Isaac B. Singer ; traduzione di Bruno Oddera

[Milano] : Famiglia cristiana, stampa 1998

La famiglia Moskat
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

La famiglia Moskat : romanzo / di Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Bruno Fonzi ; introduzione di Giorgio Montefoschi

Milano : Longanesi, 2010

Résumé: La famiglia del vecchio patriarca Meshulam Moskat attraversa gli anni che dall'inizio del Novecento scendono fino alla seconda guerra mondiale e alla soluzione finale messa in atto dal regime nazista. Ma il vero protagonista di questo possente romanzo è l'Ostjudentum, la società ebraico-orientale - in particolare quella di Varsavia - con la sua complessa e densa cultura. Nel racconto di Singer la ricchezza immensa di quella civiltà rivive, con minuzia realistica e visionaria, col respiro delle vicende private e il soffio della storia. Magistrale affresco di un periodo cruciale della storia europea, La famiglia Moskat è una delle più alte testimonianze di quel mondo che scomparve tra gli orrori dell'Olocausto. Introduzione di Giorgio Montefoschi.

Anime perdute
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Anime perdute : romanzo / di Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Mario Biondi

Milano : Longanesi, copyr. 1995

Résumé: A sconvolgere la tranquilla esistenza di Aaron Greidinger, giornalista di successo, arriva un fantasma dal suo passato: Max Aberdam, un vecchio amico che aveva creduto morto nell'Olocausto. Max, seppur settantenne, non accetta di rinunciare alla vita e alla passione, passione che assume le forme della giovane Miriam. E fra i tre si innesca un perverso gioco di seduzione, in cui Max arriva a spingere Aaron tra le braccia di Miriam. Dal passato della donna affiora però un segreto terribile: ad Aaron la scelta se amarla o giudicarla.

Nemici
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Nemici : una storia d' amore : romanzo / Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Bruno Oddera

Milano : TEA, 1996

Résumé: In una New York popolata di profughi ossessionati dai ricordi, Hermann Broeder vive una vita complicata tra la sua seconda moglie, Masha, l'amante, tormentata dal male di vivere e la prima moglie creduta morta nei campi nazisti ma improvvisamente ricomparsa. Fulcro del romanzo del grande narratore yiddish è dunque il triangolo morboso che lega queste tre straordinarie figure muliebri all'unico uomo amato. Nel non racconto - poiché non vi è una vera e propria trama, ma un'indagine psicologica dei personaggi - si assiste alla volontaria ghettizzazione, all'incomunicabilità, al lento disfacimento di quattro anime nemiche di se stesse, vittime della propria personalità, del proprio destino, della Storia.

Un giorno di felicità
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Un giorno di felicità / Isaac B. Singer ; traduzione di Francesca Boesch

Milano : Bompiani, 1996

Résumé: E' con il suo diario da ragazzo, non ancora scrittore che Singer scopre la sua vocazione a narrare, a reinventarsi la favola della vita nella miseria e nell'angustia del ghetto di Varsavia. Singer, emigrato negli Stati Uniti nel 1935, quando in Europa cominciava a soffiare la tempesta hitleriana, rivive con dolcezza, arguzia e forza una lontana stagione della sua vita.

Ricerca e perdizione
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Ricerca e perdizione / Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Mario Biondi

TEA, 1998

Résumé: In questo libro Singer ha creato il più memorabile dei suoi personaggi: se stesso. Se stesso bambino in cerca di Dio, nella corte del padre rabbino chassidico, nelle viuzze ebraiche di Varsavia, nei minuscoli shtetl della campagna polacca. Se stesso giovane e poverissimo aspirante scrittore nel fervido clima intellettuale della Varsavia del primo dopoguerra. Se stesso famelico di vita e soprattutto di amore. Se stesso, infine, in fuga davanti al terrore nazista ed emigrato in America, terra estranea e ignota, che gli propone la sfida drammatica ed esaltante di un futuro totalmente incerto, senza legami con il passato, senza tradizioni, senza lingua.

Una corona di piume
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

Una corona di piume / Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Mario Biondi

Milano : TEA, 1998

Résumé: La ricerca della verità, mistero proteiforme e insondabile, complesso e oscuro come una corona di piume, è il filo conduttore di questo volume di racconti del Premio Nobel 1978, ambientati in parte nei quartieri ebraici e negli shtetl della Polonia prima dell'Olocausto e in parte nel mondo dell'emigrazione ebraica negli Stati Uniti. Il motivo di tale ricerca e della connessa ambiguità serpeggia con fascino inquietante nelle diciotto storie che lo compongono. Un'ambiguità ora struggente e morbosamente erotica, come quella della madre e del figlio che danzano nella notte di Varsavia in attesa dello scempio nazista, o del pittore che fingendosi omosessuale viola l'alcova matrimoniale dell'amico.

La fortezza
0 0 0
Livres modernes

Singer, Isaac Bashevis <1904-1991>

La fortezza : romanzo / Isaac Bashevis Singer ; traduzione di Bruno Fonzi

Milano : TEA, 1993

Résumé: Dopo il fallimento dell'insurrezione del 1836, il conte Wladimir Jampolsky subisce la confisca delle sue terre e la deportazione in Siberia. Nel borgo di Jampol gli ebrei hanno da poco formato una piccola comunità e a Calman Jacoby, mercante di granaglie e notabile di quella comunità, si offre la possibilità di impossessarsi della tenuta del conte