Trovati 313 documenti.

Mostra parametri
La nazione delle piante
5 1 0
Materiale linguistico moderno

Mancuso, Stefano <biologo>

La nazione delle piante / Stefano Mancuso

Laterza, 2019

Abstract: «In nome della mia ormai pluridecennale consuetudine con le piante, ho immaginato che queste care compagne di viaggio, come genitori premurosi, dopo averci reso possibile vivere, vengano a soccorrerci osservando la nostra incapacità a garantirci la sopravvivenza. Come? Suggerendoci una vera e propria costituzione su cui costruire il nostro futuro di esseri rispettosi della Terra e degli altri esseri viventi. Sono otto gli articoli della costituzione della Nazione delle Piante, come otto sono i fondamentali pilastri su cui si regge la vita delle piante, e dunque la vita degli esseri viventi tutti.»

Cosa non farei per trovare un fidanzato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La Pina <1970-> - Giunta, Federico <1995->

Cosa non farei per trovare un fidanzato : tratto da una storia vera, la tua / La Pina, Federico Giunta

Vallardi, 2018

Abstract: In amore ti senti tutta sbagliata? Non sei la sola. A dire cosa fare son bravi tutti. Ma cosa NON fare? Quello non te lo dice mai nessuno. Finora. La soluzione che tutte aspettano finalmente c'è. In questo libro di ecologia sentimentale La Pina e Federico Giunta spiegano una volta per tutte cosa evitare se vuoi trovare un fidanzato. È un lavoro sporco, ma qualcuno doveva pur farlo.

Ecologia del desiderio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cianciullo, Antonio

Ecologia del desiderio : curare il pianeta senza rinunce / Antonio Cianciullo

Aboca, 2018

Abstract: Siamo sull'orlo della prima estinzione di massa causata da una sola specie, quella che si autodefinisce sapiens. Abbiamo portato l'inquinamento fino alle cime himalayane. Stiamo lavorando per un clima più favorevole alle zanzare che agli esseri umani. Lanciare l'allarme è giusto: dobbiamo cambiare il modo di produrre e di vivere. Ma perché questo salto deve essere presentato come una rinuncia? In due secoli il sistema industriale ci ha regalato successi a cui nessuno vuole rinunciare. Per millenni vincere la lotteria della mortalità infantile è stata un'impresa e se si sopravviveva fino ai 40 anni si era già vecchi; oggi in Italia la speranza di vita supera gli 80 anni. Per millenni la fatica fisica è stata un incubo che ha piegato il corpo e avvilito lo spirito; oggi basta schiacciare un bottone per ottenere un docile concentrato di energia. Dopo secoli di avanzata vittoriosa dobbiamo far squillare la tromba della ritirata, cancellando i vantaggi assieme agli errori? Se l'ambientalismo viene presentato come un lungo elenco di privazioni, di abitudini da cancellare, di azioni da non fare resterà relegato in una nicchia di fan della decrescita. Ma tifare in astratto per la crescita o la decrescita è come sperare che un obeso aumenti il proprio peso o un anoressico lo diminuisca. Possiamo fare pace con l'idea di crescita dandole un senso diverso da quello che le viene generalmente attribuito: una crescita delle opportunità e dei piaceri che rispetta i limiti della fisica. Un'ecologia del desiderio invece di un'ecologia del dovere.

Avventure nei boschi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hughes, Natalie <illustratrice> - Bone, Emily <autrice di libri per bambini> - James, Alice <autrice di libri per bambini>

Avventure nei boschi / illustrazioni di Natalie Hughes ; testo di Emily Bone e Alice James ; progetto grafico di Helen Edmonds, Anna Gould e Zoe Wray ; consulenza di Laura McConnell e Zoe Simmons

Usborne, 2018

Abstract: Una meravigliosa guida illustrata alla fauna, le piante, la storia e la magia dei boschi. I bambini potranno scoprire l’esploratore che c’è in loro imparando come identificare alberi, rintracciare animali, costruire rifugi e disegnare mappe e scoprendo tante leggende ambientate nei boschi. Perfetto per invogliare i bambini a passare più tempo all’aria aperta

Noi, esseri ecologici
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Morton, Timothy <1968->

Noi, esseri ecologici / Timothy Morton ; traduzione di Giancarlo Carlotti

Laterza, 2018

Abstract: L’oceano che si acidifica! Il riscaldamento climatico! Le specie che si estinguono! Hai appena fatto in modo di non essere mai ecologico. Ti sei fatto schiacciare dall’afflusso dei dati, sei caduto nella trappola dell’orrore dell’estinzione e del riscaldamento globale. Hai davanti a te solo lo spettro della decisione finale, disperata, a pugni e denti stretti. Senti che devi essere o fare qualcosa di totalmente diverso. Ecco scavato il baratro: da questo momento in poi non farai che mostrare a te stesso e agli altri quanto è largo e profondo questo baratro. Essere ecologici comporta un cambiamento imponente, ma di segno differente da quello seguito fin qui: se hai una vaga idea che ci sia un dentro di te e un fuori di te, sei sulla buona strada. Non affogare nella paura della minaccia esterna, non c’è nulla di esterno, noi siamo parte della natura, noi siamo ecologici.

Celeste Coniglio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Monari, Manuela <scrittrice e insegnante>

Celeste Coniglio : le imprese del supereroe di Gaia, la Terra / di Manuela Monari ; illustrazioni di Rebecca Serchi

Terra Nuova, 2018

Abstract: Celeste Coniglio è il primo supereroe ecologista e i suoi nemici non sono mostri cattivi o alieni venuti da lontano, ma tutti coloro che maltrattano gli animali. I suoi super poteri servono per liberare maialini prossimi a diventare prosciutti, criceti usati come cavie e coccodrilli destinati a essere trasformati in borse e cinture firmate. Celeste Coniglio è il paladino dell'ecologia e di tutti coloro che, grandi e piccini, hanno a cuore la salute del nostro pianeta.

Punto di svolta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mattei, Ugo <1961-> - Quarta, Alessandra <1986->

Punto di svolta : ecologia, tecnologia e diritto privato : dal capitale ai beni comuni / Ugo Mattei, Alessandra Quarta

Aboca, 2018

Abstract: È possibile che il diritto privato possa assumere un significato ecologico? Possiamo difendere la natura e i beni comuni tramite la proprietà privata e lo strumento del contratto? Disponiamo davvero di regole di responsabilità sufficienti a garantire e proteggere il diritto alla salute delle generazioni future? Il nostro ambiente, i nostri territori sono davvero al riparo di fronte alle impetuose trasformazioni tecnologiche dell'era in cui viviamo? In questo saggio, Ugo Mattei, giurista di fama internazionale, e Alessandra Quarta esplorano queste e molte altre questioni ad esse correlate, proponendo una discussione concisa ma esauriente degli istituti fondamentali del diritto privato in una prospettiva ecologica. Punto di svolta affronta i grandi temi della proprietà e del contratto, della persona giuridica e della sovranità, fino al nodo primario della responsabilità; un libro essenziale per chi voglia dotarsi di strumenti efficaci per difendere il nostro futuro.

I furbi siamo noi!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bussolati, Emanuela <1946-> - Boselli, Silvio <illustratore>

I furbi siamo noi! : rispetta l'ambiente dividi i rifiuti / Emanuela Bussolati, Silvio Boselli

Terre di mezzo, 2017

Abstract: Chi si diverte a sporcare la città seminando rifiuti dappertutto? E se fosse il Furbetto? Pur di non far fatica, quel maleducato non divide la spazzatura e non la butta nei contenitori giusti. Ma così inquina l'ambiente e danneggia tutti noi! Per fortuna il Professor Ersu e Pellicano, con l'aiuto di Michi e Tobi, rimettono le cose a posto e danno al Furbetto una bella lezione...

Il mondo degli animali selvatici, nell'emisfero boreale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Braun, Dieter <1966->

Il mondo degli animali selvatici, nell'emisfero boreale / Dieter Braun

WS Kids, 2017

L'ecologia spiegata ai bambini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rizzo, Marco <1983-> - La Tram <Margherita Tramutoli>

L'ecologia spiegata ai bambini : in missione per la natura / testo Marco Rizzo ; illustrazioni La Tram

Becco giallo, 2017

Abstract: La volpe Sandy sentiva che qualcosa, nel suo piccolo mondo, non andava per il verso giusto. Ma solo grazie al pellicano Ettore si accorse che attorno a lei le foreste venivano abbattute senza sosta, gli incendi divoravano l'erba, i ghiacciai si scioglievano e la barriera corallina ormai stava scomparendo. La situazione era critica, ma qualcosa poteva ancora essere fatto...

Letteratura e ecologia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scaffai, Niccolò <1975->

Letteratura e ecologia : forme e temi di una relazione narrativa / Niccolò Scaffai

Carocci, 2017

Abstract: Le questioni ecologiche occupano uno spazio centrale nell'esperienza e nell'immaginario della contemporaneità. L'ecologia è divenuta una struttura di senso, rispetto alla quale individui e società orientano i propri valori e costruiscono le proprie rappresentazioni. In tale contesto, la letteratura ha un ruolo essenziale: l'idea di ambiente e le forme di relazione tra uomo e natura, infatti, sono state fissate specialmente attraverso i testi letterari. In un duplice senso: da un lato, il discorso ecologico ha adottato costruzioni tipicamente narrative; dall'altro, la letteratura ha trovato nell'ecologia argomenti attuali (per esempio, il dilagare dei rifiuti o la contaminazione tra paesaggi urbani e naturali nelle aree periferiche delle grandi città) ed elementi per rinnovare temi classici (la ricerca di un'armonia con la natura o, all'opposto, il timore di una prossima apocalisse). Il volume interpreta la relazione tra la tematica ambientale e i dispositivi formali che la modellano, mettendo a confronto le prospettive ecologiche presenti in opere rappresentative della letteratura mondiale e l'idea di natura ereditata dalla tradizione.

La terra, un pianeta e i suoi abitanti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Billioud, Jean-Michel <1964->

La terra, un pianeta e i suoi abitanti / scritto da Jean-Michel Billioud ; illustrato da Julien Castanié

Editoriale scienza, 2017

Abstract: Parti per un viaggio affascinante che ripercorre come è cambiato l'ambiente sul nostro pianeta e le grandi tappe della storia dell'umanità. Segui l'evoluzione della vita dai suoi primordi, guarda da vicino la nascita dei primi villaggi e dell'agricoltura, osserva gli effetti della rivoluzione industriale e l'espandersi delle città. Infine dai uno sguardo al futuro: che ne dici di passeggiare per un moderno ecoquartiere e visitare una casa ecologica?

I fili invisibili della natura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Accinelli, Gianumberto <1969->

I fili invisibili della natura / Gianumberto Accinelli ; illustrazioni di Serena Viola

Lapis, 2017

Abstract: Come mai gli australiani hanno dedicato una statua a una palla di cacca? Avete mai sentito parlare delle rane d'oro? E delle capre-ragno? La natura ha mille storie da raccontare, tante quanti sono i fili invisibili che collegano tra loro gli esseri viventi. Storie incredibili e divertenti che vi faranno scoprire tutti i "pasticci" combinati dagli uomini per non aver rispettato il delicato equilibrio degli ecosistemi. Tra esperimenti e fatti bizzarri, un'introduzione all'ecologia per tutti gli appassionati di scienza e gli amanti della natura!

Dizionario portatile di ecologia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Thoreau, Henry David <1817-1862>

Dizionario portatile di ecologia / Henry David Thoreau ; a cura di Salvatore Proietti

Donzelli, 2017

Abstract: Prima di diventare la scienza che studia l'interazione tra l'uomo e l'ambiente, prima ancora di assumere le vesti di un discorso politico sui fragili equilibri del pianeta, e ben prima di essere irrisa dalla protervia inquinatrice di un Donald Trump, l'ecologia è stata, nell'America dell'Ottocento, un moto spirituale, una condizione dell'anima. Nessuno l'ha saputa interpretare meglio di Henry David Thoreau, il padre fondatore del trascendentalismo, l'osservatore accorto, il camminatore instancabile, il paziente tessitore di un lessico della natura fatto di parole lievi, semplici e profonde. Da Walden ai Diari, dalle descrizioni dei suoi viaggi nel New England agli scritti scientifici, Thoreau è stato un maestro insuperato nell'arte di pensare la natura raccontandola; aveva imparato, dal suo amico Ralph Waldo Emerson e dalla tradizione puritana, che la spasmodica ricerca di significati profondi ovunque nel creato è tutt'uno con una altrettanto puntigliosa intenzione di prendere sul serio i fenomeni indagati. In questa rigorosa antologia sul filo delle parole, in questo dizionario portatile concepito come un piccolo libro che Thoreau avrebbe potuto portare con sé lungo le sue peregrinazioni, nella tasca della giacca, la prospettiva del suo sguardo cambia continuamente di scala: si rivolge a volte all'estremamente piccolo (la voce Formiche), passando per il microcosmo di un Lago, un Fiume o un Bosco, per approdare altre volte all'estremamente grande (l'Oceano, il Cielo), fino a raggiungere una dimensione globale, attenta alla responsabilità dell'azione umana. Thoreau anticipa e fonda il meglio del pensiero ecologico-ambientalista che lo seguirà perché sceglie una posizione di «osservatore partecipante», senza il distacco che caratterizzerà i positivisti, ma anche senza i misticismi esotizzanti di fuga dalla civiltà che ne rappresentano oggi gli esiti più vuotamente ideologici. Tenendo sempre ben a mente di essere cittadino di quella giovane nazione borghese che è la sua America, Thoreau non dimentica di inserire se stesso e il suo mondo nella natura che scruta. Così, questo dizionario ecologico, concepito in occasione del bicentenario della nascita di Thoreau, è anche un lessico del nostro presente, del rapporto tra l'ambiente e chi lo visita, lo scopre, lo percorre, con tutta l'ironia e l'autoironia che danno voce al senso consapevole della limitatezza umana.

L'orologio della natura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wohlleben, Peter <1964->

L'orologio della natura : prevedere il tempo, comprendere le stagioni : capire gli animali e le piante, conoscere l'ambiente in cui viviamo / Peter Wohlleben

Macro : Arianna, 2017

Abstract: Ti piacerebbe imparare a prevedere il tempo basandoti sui segnali che la natura ci lancia? Oppure comprendere gli animali e le piante che ci circondano? Peter Wohlleben ci invita a educare i sensi per percepire i segnali del vento, delle nuvole, delle piante e degli animali. Fuori dalla nostra porta di casa avvengono migliaia di piccoli e grandi fenomeni, belli e affascinanti, quasi magici, dobbiamo solo imparare a percepirli, alla scoperta della natura. Possiamo capire che tempo farà osservando i fiori, le calendule possono dirci che ore sono e le gru, sapendo come guardarle, si trasformano in termometri viventi. Un manuale ricco di divertentissimi aneddoti e preziose informazioni, ma soprattutto un appassionato appello a rispettare e vivere pienamente la natura che ci circonda.

Siamo donne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Belletti, Paola <1974->

Siamo donne : oltre la differenziata c'è di più / Paola Belletti

Berica editrice, 2017

Abstract: Un libro che affronta a 360° l’universo femminile in maniera ironica ma sempre pungente, a partire dal titolo. Un libro che non è un saggio ma un insieme di prose filosofiche, poetiche, narrative, giornalistiche, attraverso cui l’autrice, col suo inconfondibile stile, affronta con coraggio temi anche scomodi legati all’essere donna oggi, a partire da quell’ecologia integrale a cui Papa Francesco ha dedicato un’Enciclica intera, la “Laudato si’”. Quell’ecologia che non separa gli ambiti ma li tiene uniti: ecologia ambientale, economica, sociale, culturale… L’ecologia umana, l’ecologia del “cuore” umano, da cui viene tutto il resto. E lo fa in un’ottica femminile. Quasi un manifesto per donne orgogliose di essere tali. Vere femministe. Ecologia femminile, ecologia famigliare, ecologia pro-life, ecologia spirituale. Queste le quattro sezioni in cui è diviso il libro e attraverso cui si vuole lanciare un messaggio chiaro: non si può essere ossessionati dalla raccolta differenziata e poi fregarsene se ammazziamo i cuccioli d’uomo prima che vengano alla luce. Sono rimasta però un’ecologista. Una vera attivista, via via più convinta. E ora, finalmente, sono persino certa che nel mio piccolo sto contribuendo a salvare il mondo e le meraviglie del Creato. Infatti mi confesso spesso. E mi accosto, meschina ma decisa, all’Eucarestia. La nostra vita, la nostra esistenza, può essere una cosa immensa. Libera e piena di meraviglia. Non c’è niente di davvero spaventoso, perché Cristo è Cristo, punto. L'autrice va chirurgicamente a fondo del senso di tutto, la messa e i cartoni, presepi piscine e wi fi, i figli gli amici, l’amore, libri e riviste recensite, senza escludere dallo sguardo niente di ciò che compone la sua vita. Tutto, nel caos apparente, ha un senso, e non perché ci sia un lavoro di sintesi, ma proprio perché il senso viene fuori, prepotente, dal respiro quotidiano che tutto ricompone al cuore di una vita unificata.

Detective in giardino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Detective in giardino : quattro storie gialle e verdi / Guido Sgardoli ... [et al.] ; illustrazioni di Alberto Stefani

Giunti, 2017

Abstract: Le avventure di due piccoli e inseparabili detective, grandi appassionati della natura, ma anche di... misteri! Con il tenero passerotto Walter e il ragno Clorofilla al loro fianco, i due amici sono pronti per mettersi all'opera e decifrare i misteri intorno a loro: perché quel gufo è ossessionato dal ramo davanti alla finestra? Chi ha inquinato il fiume? Cosa nasconde il giardino in città? E chi ha rinchiuso le galline in quelle gabbie?

La terra è la nostra casa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Salvi, Laura <formatrice e consulente nella scuola dell'infanzia>

La terra è la nostra casa / [Laura Salvi]

San Paolo, 2017

Abstract: Un albo ideato come un percorso per costruire un pensiero e sentimento ecologico. L’accento è posto sul fare, sul mettere in moto occhi mani e la sensorialità in tutti i suoi aspetti per far nascere in ciascun ragazzo un pensiero, un sapere, una saggezza, che non si accontenta di fare la cosa giusta, ma vuole capire, scegliere, declinare di volta in volta. Le 40 attività proposte sono raccolte per argomenti e temi significativi per acquisire una coscienza critica e appassionata della cura della casa comune: lo sguardo sulla casa-terra, imparare da essa la generosità e l’essenzialità, convertire il proprio stile di vita, il dialogo per un futuro comune… Sullo sfondo l’insegnamento di Laudato si’ di papa Francesco.

Le mucche di Vijfsprong hanno le corna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di Costanzo, Giulio

Le mucche di Vijfsprong hanno le corna : percorsi di ecologia integrale / Giulio Di Costanzo

Lindau, 2017

Abstract: Nelle campagne che circondano il piccolo villaggio olandese di Vorden e tra le case della vicina città di Zutphen, esistono due realtà in cui il lavoro terapeutico, la qualità delle relazioni sociali e soprattutto il rispetto e il senso di responsabilità per l'uomo e la natura s'incontrano, dimostrando come sia possibile dissociarsi dalle logiche del profitto basato sullo sfruttamento scriteriato di risorse e persone per dar vita a nuove pratiche di sviluppo ecosostenibile, attente al bene comune, all'ambiente e alla società. Le due realtà raccontate in questo libro sono Urtica de Vijfsprong, fattoria biodinamica e comunità di lavoro terapeutica, d'ispirazione antroposofica, per ragazzi autistici e con disturbi neuro-psichiatrici, e la Kas, un ampio parco ecologico, che oggi ospita un'interessante iniziativa sociale che coinvolge associazioni, scuole, organizzazioni sociosanitarie e decine di volontari secondo il modello della Weconomy. Entrambi questi «laboratori», pur nella loro diversità, praticano i principi dell'ecologia integrale, secondo i quali il suolo e la vita che si sviluppa su di esso costituiscono un unico organismo in cui ambiente, uomini, animali e relazioni sociali sono tra loro connessi e interdipendenti. Viste tali premesse, si potrà forse intuire perché Le mucche di Vijfsprong hanno (ancora) le corna.

Il pianeta mangiato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Balboni, Mauro <1958->

Il pianeta mangiato : la guerra dell'agricoltura contro la Terra / Mauro Balboni

Dissensi, 2017

Abstract: Si chiamava agricoltura. Oggi è un'industria dai molti danni collaterali: ha inventato una pandemia, la globesità; si beve il 70% dell'acqua dolce del pianeta; ha sconvolto cicli geochimici planetari; è tra le cause del riscaldamento globale. Dobbiamo cambiarla. Ma non sappiamo come, combattuti tra l'ottimismo dominante della crescita continua (ribattezzata all'occorrenza "sostenibile") e l'idealizzazione del cibo pre-industriale (che sfamava 1 miliardo di persone, ma forse non i 10 miliardi del 2050). Mentre incombe la sfida finale, all'incrocio più pericoloso della civilizzazione umana: produrre cibo su un pianeta caldo e ostile, con sempre meno terra fertile ed acqua per irrigare. Dove il grano per la pasta potrebbe arrivare dall'Artico, i pomodori dai tetti del vostro quartiere e le proteine sintetiche dai batteri di un laboratorio.