libri e gatto

 

Ami leggere? Vuoi condividere con altri la tua passione? In biblioteca c'è quello che cerchi!

Dal 2009, infatti, ci incontriamo una volta al mese per scambiarci idee e opinioni sui libri che leggiamo.
Gli incontri si tengono sempre il MARTEDI', in biblioteca, dalle 18.00.

Tutti gli amanti dei libri, di qualunque genere, sono i benvenuti!

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se vuoi vedere cosa abbiamo letto sin ora, guarda qui:

 

Trovati 102 documenti.

Il principe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Machiavelli, Niccolò <1469-1527>

Il principe / Niccolò Machiavelli ; versione in lingua moderna a cura di Tommaso Bavaro

Milano : Mursia, 1990

Abstract: Le rivoluzionarie intuizioni di Machiavelli, rimaste attraverso i secoli di provocante attualità, sono tese soprattutto a mettere in luce l'indipendenza delle categorie dell'utile e del pratico rispetto a quelle etiche e religiose. Su questa indispensabile premessa si basa il ritratto del Principe, individuo virtuoso, creatore assoluto dello Stato inteso come compiuta costruzione artistica: un uomo nuovo che, con il suo individualistico sforzo creativo, attua la sintesi di virtù e fortuna, un profeta armato capace di realizzare il controllo razionale del progetto e della prassi politica, ponendosi come antitesi alla forza devastatrice del Caso.

Dell'amore e di altri demoni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

García Márquez, Gabriel <1927-2014>

Dell'amore e di altri demoni / Gabriel Garcia Marquez ; traduzione di Angelo Morino

Milano : Mondadori, 2003

Abstract: Da un'antica tomba nel convento delle clarisse di Cartagena emerge una lunghissima chioma rossa. Dal singolare evento, cui il giovane Garcia Màrquez, allora cronista alle prime armi, si trovò ad assistere, scaturisce questo affascinante racconto pubblicato nel 1994, con il quale Gabo torna alle atmosfere di Cent'anni di solitudine e ai temi dell'Amore ai tempi del colera, la passione erotica che diventa malattia, metafora della letteratura e della vita. Al centro della vicenda, ambientata in una Cartagena de Indias perduta in un vago e oscuro passato coloniale, sospeso tra il possibile e il misterioso, c'è la passione innaturale e distruttiva che vede protagonisti una bellissima bambina morsa da un cane rabbioso, un medico negromante e un giovane esorcista posseduto dal mal d'amore. Costruito con la logica di Calderón de la Barca e l'ironia di Cervantes, Dell'amore e di altri demoni vive di una prosa insolitamente scarna ed essenziale. Una scrittura decantata e limpida che dà vita a pagine di struggente poesia e di emozionato pudore con cui Gabriel Garcia Márquez riesce ad avvincere il lettore, trascinandolo in un enigmatico universo capace di travolgere i sensi e i sentimenti.

Padri e figli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Turgenev, Ivan Sergeevič <1818-1883>

Padri e figli / Ivan Turgenev ; introduzione di Franco Cordelli

3. ed

Torino : Einaudi, 2006

Abstract: Padri e figli è il primo romanzo specifico sul difficile succedersi delle moderne generazioni. Come scrive Franco Cordelli nell'introduzione, Bazarov, come ogni altro uomo, è un gigante - non c'è uomo che non abbia un compito, non foss'altro che quello di morire ... Nessuna superbia in Turgenev; nessuna volontà di potenza; nessuna eccezione.

L'ombra delle colline
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Arpino, Giovanni <1927-1987>

L'ombra delle colline / Giovanni Arpino

[Milano] : Garzanti, 1999

Abstract: Attento osservatore della realtà e testimone del suo tempo, Arpino amava definirsi un narratore di storie. Nella sua opera ricorrono spesso alcune costanti autobiografiche che ritroviamo anche, sullo sfondo della guerra e della Resistenza, nel viaggio dei due inquieti protagonisti de L'ombra delle colline, Stefano e Lu. Un'esperienza che prenderà la forma di un ritorno al passato, di un tentativo di liberarsi da ossessioni ed esperienze traumatiche. Resterà invece un'amara riflessione: Forse potremmo essere contenti così come siamo, se non sapessimo ciò che siamo stati.

La sonata a Kreutzer
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tolstoj, Lev Nikolaevic <1828-1910>

La sonata a Kreutzer / Tolstoj

Firenze : Passigli, copyr. 1985

Abstract: Un uomo di nome Pozdnysev durante un viaggio in treno confessa a uno sconosciuto la propria colpa segreta. Ricorda di aver presentato alla moglie un avventuriero, gran seduttore e abile musicista, dando così inizio a un gioco che si rivelerà tragicamente beffardo. Via via sempre più sospettoso una sera, mentre la coppia esegue in perfetta sintonia la Sonata a Kreutzer di Beethoven, Pozdnysev accantona ogni dubbio. Spinto dalla gelosia uccide la moglie per un tradimento in realtà mai avvenuto e senza rendersi conto del terribile malinteso. Pubblicata nel 1891 dopo numerose revisioni, la Sonata a Kreutzer è tra le opere più significative dell'ultimo Tolstoj. Dura requisitoria contro le ipocrisie nascoste della vita coniugale, racconto quasi dostoevskiano per la ricerca delle motivazioni più oscure dei gesti umani, si presenta come la testimonianza spietata di una storia che potrebbe essere vera. Scritta con cattiveria, come ebbe a dire Sonja Tolstoj, la Sonata a Kreutzer rimane un invito spregiudicato a riflettere sulla morale, le grandi passioni e i loro effetti.

Acque di primavera
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Turgenev, Ivan Sergeevič <1818-1883>

Acque di primavera / Ivan Turgenev ; a cura di Alice Farina

Firenze : Barbes, 2009

Amleto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Amleto / William Shakespeare

Santarcangelo di Romagna : Rusconi libri, 2010

Abstract: Capolavoro problematico e complesso, YAmieto rappresenta un mito della tradizione tragica shakespeariana. L'opera narra le vicende di Amieto, principe di Danimarca che, spinto dall'apparizione dello spirito del padre defunto, che gli rivela di essere stato assassinato dal fratello Claudio, decide d'intraprendere la strada della vendetta. Tale azione, però, verrà rallentata ed, infine, interrotta, da una serie di dubbi, incertezze su ciò che è bene e ciò che è male, con una continua riflessione su tutto ciò che circonda il personaggio. Questo eroe romantico, come lo ha definito Goethe, rappresenta appieno il travaglio che ha dato vita all'uomo dell'età moderna, momento in cui si scoprono nuovi orizzonti, si sviluppa un nuovo modo di fare scienza e muta il contesto in cui questo uomo nuovo sì muove.

La morte di Ivan Il'ic
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tolstoj, Lev Nikolaevic <1828-1910>

La morte di Ivan Il'ic / Lev Tolstoj ; illustrazioni di Roberto Mastai ; traduzione di Alberto Schiavone

Firenze : Barbes, 2011

Abstract: Accortosi di essere gravemente ammalato, un uomo, all'apice della sua parabola vitale, compie una lunga riflessione sull'essenza stessa della vita, e sul significato della morte. Il protagonista incorre in una banale caduta, apparentemente senza conseguenze gravi. Ma la malattia cova e si riposa dentro di lui, si nutre del suo corpo, e pian piano inizia a formare un buco che risucchierà Ivan Il'ic definitivamente. Scrivere e descrivere non azioni, ma pensieri, e farlo dovendo tradurre lo sguardo di chi con gli occhi vede soltanto e sempre la stessa stanza, la stessa angolatura, è compito arduo. Toktoj, da maestro, affronta senza timore l'impresa, e siamo con lui dall'inizio alla fine, sentiamo le lenzuola maleodoranti, guardiamo i parenti in visita, lo stuolo di luminari che forniscono diagnosi. Ci accorgiamo insieme a lui che la morte è vicina, e che chi ci sta di fronte non ha le parole giuste per testimoniare ciò che vede. I loro sguardi dicono tutto. Ci facciamo tenere le gambe in alto, per dare sollievo, e vi scopriamo l'immensa e cristiana compassione del contadino, dell'uomo semplice. Per un attimo si è tentati di realizzare l'equazione semplice del buono e povero, contro il ricco e cattivo. Ma la vacuità dell'essere e delle cose terrene non può risolversi in una sceneggiatura così facile. Ne sfuggiamo, imparando la vita mentre moriamo, anche se troppo tardi.

Otello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Otello = Othello / William Shakespeare ; a cura di Carlo Pagetti

Einaudi, 2013

Abstract: Otello è un generale al servizio di Venezia al quale è stato affidato il compito di comandare l'esercito contro i turchi nell'isola di Cipro. Parte dalla città lagunare col luogotenente Cassio, Desdemona, con cui si è sposato in gran segreto, Jago e la moglie Emilia. Ma quando il perfido Jago instilla nel moro il dubbio del tradimento di Desdemona, Otello diviene schiavo della gelosia e, fuori di sé, compirà la più tragica delle azioni. Tra i drammi maggiori di Shakespeare, l'Otello mette in scena la debolezza del genere umano, la cecità di chi è incapace di interpretare la vita con la lucidità necessaria. L'edizione viene presentata con testo a fronte nella nuova traduzione e con il puntuale corredo di note di Carlo Pagetti.

Il diario di Adamo ed Eva
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Twain, Mark <1835-1910>

Il diario di Adamo ed Eva / Mark Twain ; traduzione di Romana Petri ; illustrazioni di Pedro Lino

[Roma] : Cavallo di ferro, 2010

Abstract: La guerra dei sessi è antica quanto l'umanità. Per lo meno, è ciò che Mark Twain ha scoperto traducendo il manoscritto originale dei diari di Adamo e di Eva. Il padre di Tom Sawyer e di Huckle-berry Finn ha sovvertito il primo capitolo della storia biblica e l'ha trasformato in un esercizio di humor esilarante. Pochi lo sanno, ma Mark Twain non è stato solo l'autore delle avventure di due ragazzi sempre scalzi sulle rive del Mississippi. Il giornalista che da bambino voleva diventare marinaio di un battello a vapore è stato uno dei maggiori umoristi che l'America abbia mai conosciuto. Solo chi ancora non l'ha letto può storcere il naso di fronte a questo Diario di Adamo ed Eva. Perché non si tratta di un'opera religiosa, ma di una storia raccontata da chi ha sempre fatto del senso dell'umorismo la sua unica religione. Qui non c'è spazio per le polemiche, ma solo per delle sonore risate. Leggendo questo libro conosceremo le inquietudini e il modo di pensare dei primi abitanti del pianeta, Adamo ed Eva, che cercano di intendersi nonostante le loro evidenti diversità. E questa coppia dell'Eden non è molto diversa da qualsiasi altra appena sposata, che viva a Buenos Aires, New York, Parigi o Roma. Mark Twain trasforma una storia di costole, serpenti e mele in una dissertazione sulle relazioni umane. Il nonsense domina, ma non è il dominatore. Dopo 40 anni di vita in comune Adamo confessa: Ovunque Lei fosse, quello era l'Eden.

Cuore di cane
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bulgakov, Mihail Afanas'evic <1891-1940>

Cuore di cane / Michail A. Bulgakov ; traduzione di Nadia Cicognini ; postfazione di Giovanna Spendel

A. Mondadori, 1994

Abstract: Il geniale scienziato sovietico professor Preobrazenskij ha fatto una scoperta meravigliosa: grazie a uno speciale siero di sua invenzione qualsiasi animale può essere trasformato in un essere umano. Il suo esperimento apparentemente ha un esito positivo, ma l'animale prescelto, un povero cane randagio, conserva, anche sotto la forma umana, tutta la sua natura canina, e questo causerà una serie di gravi problemi al professore.

Il castello
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Kafka, Franz <1883-1924>

Il castello / Franz Kafka ; traduzione di Anita Rho

Ed. integrata con varianti e frammenti

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: In una gelida sera d'inverno l'agrimensore K. giunge in uno sperduto villaggio dominato da una collina su cui sorge un immenso castello. Qui vi abita il misterioso Conte, governatore e despota di tutto il territorio. K. intende fare delle terre del Conte la sua dimora ed esercitare qui la sua professione: un progetto semplice, ma realizzarlo si rivelerà presto più arduo di qualunque previsione. Il castello del Conte si trasforma infatti per K. nella sede di una mostruosa trappola burocratica che lo stritolerà.

Foto di gruppo con signora
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Böll, Heinrich <1917-1985>

Foto di gruppo con signora / Heinrich Boll ; nota introduttiva e traduzione di Italo Alighiero Chiusano

Torino : Einaudi, copyr. 1994

Abstract: Questo romanzo di Boll offre uno spaccato di cinquant'anni di vita tedesca dall'età guglielmina al secondo dopoguerra. Nella sua indagine su Leni, donna sensuale e di carattere, che attraversa gli eventi più drammatici della Germania contemporanea, l'autore veste i panni del cronista, mettendosi sulle tracce di tutti colori che l'hanno conosciuta: dal fratello poeta che si distrugge per sottrarsi all'abiezione del nazismo, a suor Rahel, dall'affarista Pelzer alla prostituta Margret. Attraverso le testimonianze di quanti l'hanno frequentata, attraverso foto, lettere, oggetti personali, l'autore ricostruisce una biografia che è insieme immagine di un'epoca e di un ambiente.

L'età dell'innocenza
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Wharton, Edith <1862-1937>

L'età dell'innocenza / Edith Wharton ; introduzione di Cynthia Griffin Wolff ; traduzione di Alessandro Ceni

[Milano : Rizzoli], 2008

Abstract: Un romanzo sulla libertà che non ha mai esaurito il suo potere sovversivo, perché la libertà di cui parla la Wharton non è affatto legata alla società, ormai tramontata, che lei racconta. Ellen Olenska, rarissimo esempio di un grande personaggio femminile positivo, ci insegna che la vera libertà è la consapevolezza e si conquista attraverso la capacità di guardare le cose come sono. L'amaro che ne consegue è senza tempo. Caterina Bonvicini

In principio era Darwin
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Odifreddi, Piergiorgio <1950->

In principio era Darwin : la vita, il pensiero, il dibattito sull'evoluzionismo / Piergiorgio Odifreddi

Milano : TEA, 2010

Abstract: Il 27 dicembre 1831 il brigantino Beagle salpò dall'Inghilterra con un passeggero d'eccezione, il giovane Charles Darwin, per un giro del mondo che durò cinque anni. Al suo ritorno le risultanze di quel viaggio spinsero il giovane naturalista a elaborare l'ardita teoria che le specie vegetali e animali non sono state create indipendentemente, ma sì sono evolute nel tempo grazie a una selezione naturale del più adatto nella lotta per la vita. Questa teoria minava alla radice la pretesa dell'uomo di essere stato creato a immagine e somiglianza di Dio, e faceva invece supporre una sua discendenza da qualche progenitore comune delle grandi scimmie. Non può dunque sorprendere che il darwinismo abbia scosso i fondamenti stessi delle religioni bibliche, e generato polemiche e resistenze che dividono ancor oggi l'opinione pubblica dei non addetti ai lavori. In questo agile volume Odifreddi ripercorre le tappe salienti del pensiero di Darwin, le sue ripercussioni nella cultura moderna e le reazioni che ha scatenato di là e di qua del Tevere.

L'isola
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Huxley, Aldous <1894-1963>

L'isola / Aldous Huxley ; traduzione di Bruno Oddera

Milano : A. Mondadori, 1995

Il filo del rasoio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maugham, W. Somerset <1874-1965>

Il filo del rasoio / W. Somerset Maugham ; traduzione di Franco Salvatorelli

Milano : Adelphi, copyr. 2009

Abstract: Camminare sul filo del rasoio è difficile e, in effetti, tutt'altro che facile si presenta l'impresa di Larry, un giovane americano traumatizzato dagli orrori della Grande Guerra che si decide a percorrere - molto in anticipo sui suoi coetanei di qualche decennio dopo - la via dell'India, e dell'Illuminazione. E lo fa senza rinunciare a una fitta schermaglia amorosa con l'incantevole Isabel, a un duello col feroce zio di lei, e al cimento più arduo di tutti: la mera sopravvivenza nella spietata comunità di espatriati che fra le due guerre abitava la Riviera francese.

La cattiva strada
0 1 0
Materiale linguistico moderno

Crumley, James <1939-2008>

La cattiva strada / James Crumley ; traduzione di Luca Conti

Torino : Einaudi, 2010

Abstract: Sugli stolti e sugli ubriaconi vegliano gli dèi in persona, scriveva James Crumley nell'Ultimo vero bacio, ma tutto questo non sembra valere per Milo Milodragovitch, reduce dal clamoroso fallimento professionale e umano del Caso sbagliato e ridotto a sbarcare il lunario come guardia giurata, nell'attesa di entrare in possesso della cospicua eredità paterna. E proprio le antiche scappatelle di suo padre lo trascinano in un nuovo caso, ancor più Intricato del precedente: Sarah Weddington, amante occasionale del defunto Milodragovitch senior, gli offre un banale ma poco chiaro lavoretto di sorveglianza e pedinamento che innesca ben presto una folle spirale di violenza. Milo si trova cosi invischiato nella ragnatela di fascino e lusinghe ordita da tre donne di grande carattere e personalità, ciascuna delle quali sembra avere misteriosi legami con la storia e I beni della famiglia Milodragovitch. Tra cadaveri e complotti, Milo è costretto suo malgrado a districare una matassa apparentemente insolubile, che lo porterà ancora una volta a masticare fino in fondo il sapore amaro de La cattiva strada.

Quel fantastico giovedì
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Steinbeck, John <1902-1968>

Quel fantastico giovedì / John Steinbeck ; traduzione di Giulio De Angelis

Milano : A. Mondadori, stampa 1994

Abstract: Reduce dalla guerra alla nativa Monterey di California, Doc, un giovane biologo, vi ritrova immutati sole, mare e tradizioni, e con essi la vecchia compagnia di Cannery Row, il quartiere dell'allegra cittadina dove ha la sua casa. Qualcosa però è cambiato in lui: da uomo pacifico, soddisfatto della vita, Doc si scopre inquieto, scontento, intollerante del proprio mondo; cerca disperatamente una via d'uscita, illudendosi di trovarla nella ricerca scientifica. Sarà invece Suzy, una ragazza facile e priva di cultura, ma sincera e decisa che, comparendo in scena quasi per burla in un fantastico giovedì, indicherà a Doc la strada da scegliere e gli darà, col suo amore, la forza di percorrerla fino in fondo. Attorno ai due protagonisti ruota tutto il piccolo mondo provinciale del quartiere: il messicano, la ruffiana, lo sconcertante Hazel, quell'umanità minore, tanto cara a Steinbeck, che qui vive un felice eterno giovedì della vita.

La macchina del tempo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wells, H. G. <1866-1946>

La macchina del tempo / Herbert G. Wells

Milano : Mursia, stampa 2007

Abstract: Romanzo fantascientifico edito nel 1895, La macchina del Tempo appare come un'allegoria dell'invenzione narrativa di Wells: il Viaggiatore nel Tempo è l'autore stesso e la macchina del Tempo, la sua fantasia. Il protagonista si volge al futuro. Giunge dapprima all'anno 802.701 e poi, per sfuggire alle minacce di quell'epoca, quasi alla fine del tempo. Ritorna per narrare ciò che ha visto; subito dopo si immerge di nuovo nella corrente del tempo e per anni non riemerge. Attraverso queste pagine lo scrittore offre un'analisi spietata della società capitalistica dell'Inghilterra di fine Ottocento, spezzata irrimediabilmente in due tronconi opposti dalla lotta di classe, risultato della Rivoluzione industriale ormai trionfante.