BIBLIOTECA DI MAIRANO

Gruppo di lettura

*

I membri del gruppo di lettura della Biblioteca Comunale di Mairano si incontrano l'ultimo lunedì del mese (salvo diverse indicazioni) alle 20:45, per scambiarsi idee e opinioni sui libri che hanno letto.
Tutti gli amanti dei libri, di qualunque genere, sono i benvenuti!!!
Ma anche chi invece è scettico o non sa mai cosa scegliere!

Qui troverete consigli, condivisione, risate, e approfondimenti...

 

Il prossimo appuntamento è:

LUNEDI' 24 GIUGNO 2019 e si parlerà di: 

Le parole per dirlo di Marie Cardinal

Chi sono i mostri che popolano i sogni di nonno Abraham, unico scampato allo sterminio della famiglia, ebrea polacca, durante la guerra? Sono solo i ricordi della ferocia nazista che ha spazzato via la sua infanzia felice, oppure c’è qualcosa di più celato dentro quei sogni angoscianti che non gli danno pace?
Sarà Jacob, il nipote, a partire alla volta dell’Europa, al largo delle coste gallesi, per dare una risposta a tutti quegli interrogativi, e lo farà raggiungendo la casa in cui, quasi settant’anni prima, nonno Abraham si è rifugiato assieme a tutti gli altri orfani di guerra. Cercando fra i bauli impolverati e i detriti prodotti dal tempo Jacob proverà a capire se i sogni ricchi di avventure e di misteri fantastici del nonno non sono che il frutto dell’immaginazione di un povero vecchio che ha vissuto l’incubo della guerra, oppure se un barlume di verità esiste. Come, del resto, sembrano testimoniare le fotografie ingiallite che il nonno custodisce gelosamente, e che ritraggono bambini definiti “speciali”, poiché dotati di poteri fuori dal comune. Il giovane Jacob si troverà di fronte alla più grande ed inquietante domanda: possibile che quei bambini siano ancora vivi, rimasti nascosti nell’ombra per tutto quel tempo, e siano adesso pronti ad affrontare una nuova battaglia, contro una minaccia decisamente oscura e più grande persino di loro?
continua su: https://libri.robadadonne.it/libro/la-casa-bambini-speciali-miss-peregrine/ Roba da Donne

Testimonianza autobiografica di un percorso d'analisi freudiana affrontata con coraggio, determinazione, intelligenza e dolore.

A trent'anni la protagonista è sull'orlo del suicidio o della malattia mentale, ossessionata da fobie, ipocondria, paranoia, malattie psicosomatiche, quando decide di rivolgersi a uno psicoanalista. Iniziano così anni di sedute in cui racconta della sua infanzia di ragazzina benestante nell'Algeria coloniale negli anni '30 e '40, del rapporto di amore odio con la madre dopo il divorzio dei genitori e la morte del padre. Tutto è imperniato su questo legame conflittuale attraverso una vita intera: Marie idolatra la madre, vuole somigliarle e compiacerla, ma allo stesso tempo si sente respinta e inadeguata.

Marie racconta il proprio doloroso, faticoso e liberatorio percorso psicanalitico; insieme a lei, anche chi legge tenta di percorrere il proprio cammino, con la speranza - rappresentata dalla guarigione della stessa Marie - di chiudere la porta della malattia, dei condizionamenti e della paura del cambiamento e di incominciare a esistere, scegliere, esprimersi e a guardare il mondo davanti sé.


Vedi tutti

Libri letti dal Gruppo di lettura