Dei delitti e delle pene
0 0 0
Materiale linguistico antico

Beccaria, Cesare <1738-1794>

Dei delitti e delle pene

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La giustizia è il vincolo necessario a tenere insieme una società e tutte le pene che oltrepassano questo vincolo sono, per loro stessa natura, ingiuste. È questo principio semplice e rivoluzionario ad animare il più celebre trattato dell'Illuminismo italiano: pagine che tuonano contro la pena di morte, la tortura, l'oscurità delle leggi, la confusione tra reati e peccati. Pubblicato per la prima volta nel 1764, nelle intenzioni di Beccaria questo scritto avrebbe dovuto dare inizio a una nuova era, sciogliendo una volta per sempre il diritto dalla violenza, la legge dall'arbitrio, la giustizia dal privilegio.


Titolo e contributi: Dei delitti e delle pene

Pubblicazione: Brescia : per Nicolò Bettoni, 1807

Descrizione fisica: [4], X, 160 p. : 1 ritratto ; 35 cm

Impronta: noto ,on- neiù scim (3) 1807 (R)

Data:1807

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nota:
  • Contiene a p. [149]: Catalogo delle edizioni e traduzioni del trattato Dei delitti e delle pene, raccolte da Giulio Beccaria, figlio dell'autore, presso cui trovasi l'autografo
  • In antiporta ritratto in tondo dell'autore: G. Bossi disegnò P. Becceni incise in Brescia

Nomi: (Autore) (Tipografo (Stampatore))

Classi: 364.6 Scienza penitenziaria [22]

Luoghi: Brescia

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 1807
  • Target: adulti, generale
Libri antichi, caratteristiche generali (140)
  • Illustrazioni a piena pagina (tavole): antiporta

Sono presenti 1 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
BRESCIA - QUERINIANA 1a.F.IV.19 HQF-2821 Su scaffale Consultazione locale
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.