Trovati 1364031 documenti.

Risultati da altre ricerche: Rete Bibliotecaria Bergamasca

Amare il mondo appassionatamente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Escrivá, Josemaría <1902-1975>

Amare il mondo appassionatamente : omelia, 8 ottobre 1967 / San Josemaria Escrivà ; prefazione di mons. Javier Echevarria ; commento di Pedro Rodriguez

Milano : Ares, 2010

Abstract: «Dovete comprendere che Dio vi chiama per servirlo nei compiti e attraverso i compiti civili, materiali, temporali della vita unama: in un laboratorio, nella sala operatoria di un ospedale, in caserma, dalla cattedra di un'università, in fabbrica, in officina, sui campi, nel focolare domestico e in tutto lo sconfinato panorama del lavoro, Dio ci aspetta ogni giorno. Sappiatelo bene: c'è un qualcosa di santo, di divino, nascosto nelle situazioni più comuni, qualcosa che tocca a ognuno di voi scoprire». Parole che risuonano con intramontabile attualità in quest'omelia pronunciata da san Josemaría Escrivá, fondatore dell'Opus Dei, l'8 ottobre 1967 nel campus dell'Università di Navarra (Spagna) davanti a più di quarantamila persone provenienti da molti Paesi europei; quasi una «summa» del suo insegnamento sulla santificazione della vita ordinaria, vero luogo dell'incontro quotidiano con Cristo.

Harry Potter and the prisoner of Azkaban
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rowling, J. K. <1965->

Harry Potter and the prisoner of Azkaban / J. K. Rowling

Bloomsbury, 2004

Abstract: Tra colpi di scena, mappe stregate e ippogrifi scontrosi, zie volanti e libri che mordono, Harry Potter conduce il lettore nel terzo capitolo delle sue avventure. Harry, giovane studente della prestigiosa Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, è questa volta alle prese con un famigerato assassino che, evaso dalla terribile prigione di Azkaban, gli sta dando la caccia per ucciderlo. Forse questa volta nemmeno la scuola di magia, nemmeno gli amici più cari potranno aiutarlo, almeno fino a quando si nasconderà tra di loro un traditore...

La rete nella storia di una famiglia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Colosio, Rosa <1947->

La rete nella storia di una famiglia : i centocinquant'anni di un'azienda : 1837-1987 / [testo e ricerche storiche Rosa Margherita Colosio]

Pilzone d'Iseo (Brescia) : MA.RE, 1986)

Abstract: Storia del retificio Ziliani, attivo nella zona del lago d'Iseo

La rivoluzione seriale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lusuardi, Nicola

La rivoluzione seriale : [estetica e drammaturgia nelle serie hospital] / Nicola Lusuardi

Roma : Audino, 2010

Abstract: Nell'ultimo decennio la serialità, quella statunitense in particolare, si è imposta-non solo per gli ascolti, ma soprattutto per la sua straordinaria qualità, estetica e narrativa, tanto da competere e spesso superare il cinema nella sua capacità di innovazione formale e contenutistica. Eppure, fino a oggi, soltanto pochi critici e teorici hanno affrontato questa serialità e provato ad analizzarne le caratteristiche. Questo libro di Nicola Lusuardi si occupa non solo di descrivere le forme e la struttura della nuova serialità, evidenziando che esse mettono in crisi i modelli interpretativi basati sui tre atti aristotelici e sull'arco di trasformazione del personaggio, ma costituisce uno dei primi tentativi di studio della rivoluzione seriale anche sul piano dei contenuti specifici del racconto. Infatti, nell'affrontare come case study la narrazione ospedaliera - l'unico genere che a differenza di quello poliziesco e giudiziario non ha una vera storia letteraria né cinematografica - e soffermandosi in particolare su ER, House MD e Grey s Anatomy, ci mostra come,la cultura di massa inizia a usare anche la televisione per mettere in scena gli interrogativi estremi che agitano il cuore della civiltà occidentale.

Sagitta. Problemi & documenti
0 0 0
Collezioni

Sagitta. Problemi & documenti

Ares

Sokrovisca russkogo iskusstva
0 0 0
Collezioni

Sokrovisca russkogo iskusstva

Belyj gorod

Abancay
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pelach, Enrique

Abancay : l'avventura di un vescovo missionario nelle Ande peruviane / Enrique Pelach ; prefazione del card. Juan Luis Cipriani Thorne

Milano : Ares, 2010

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Un infaticabile ministero sacerdotale tra gli impervi profili delle Ande, migliaia di ore a dorso di mulo per portare il Vangelo nei più dimenticati paesi del Perù, i lineamenti di un'anima innamorata di Dio a completo servizio del proprio gregge. Sono alcuni degli aspetti che emergono dall'autobiografia di mons. Enrique Pélach, esemplare figura di pastore che si prodigò nell'assistere spiritualmente e materialmente l'Apurimac, una delle regioni più povere del Perù e forse del mondo. La sua attività episcopale non conobbe soste, alternando gli innumerevoli viaggi apostolici a iniziative sociali di ogni sorta, tra cui la creazione di un lebbrosario, di un ospedale, di ospizi, di due seminari. Nel suo racconto, che ha la freschezza e la vivacità del diario, si nota come si siano coronati i suoi sogni più lontani grazie a un filiale abbandono alla Provvidenza e una vita di preghiera di vero contemplativo.

La natura del potere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Canfora, Luciano <1942->

La natura del potere / Luciano Canfora

Roma ; Bari : Laterza, 2010

Abstract: Qualcosa non ha funzionato. Il suffragio universale, alla fine conquistato, ha più e più volte deluso chi lo aveva propugnato, ha mancato i previsti effetti. Le urne sono divenute lo strumento di legittimazione di equilibri, di ceti, di personale politico quasi immutabile, non importa quanto diversificato e come diviso al proprio interno. E se il vero potere fosse altrove? Canfora instilla più di un dubbio sui travestimenti del potere: un dominio di pochi che però non sussiste se non sa creare consenso, restando, beninteso, a tutti gli effetti dominio.

La bellezza salverà il mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fighera, Giovanni <1971->

La bellezza salverà il mondo / Giovanni Fighera ; prefazione di Stefano Zecchi ; postfazione di sr. Maria Gloria Riva

Milano : Ares, 2009

Abstract: La dimensione estetica è essenziale nella vita umana. A detta di Dostoevskij (I demoni), la bellezza è il vero frutto dell'umanità intera e, forse, il frutto più alto che mai possa essere. Quale bellezza salverà il mondo?, si chiede allora lo scrittore russo nell'Idiota. Attraversando la storia dell'estetica dalla sua concezione antica, giunge alle conclusioni che furono di Charles Moeller in Saggezza greca e paradosso cristiano: la bellezza dell'arte su questa Terra è superata dalla bellezza dei santi, quindi dell'uomo, che di Dio è immagine. La gloria di Dio è l'uomo vivente, aveva affermato prima di lui icasticamente sant'Ireneo. Il percorso del volume investe i campi artistici letterario (Iacopone, Dante, Petrarca, Tasso, Shakespeare, Manzoni, Dostoevskji, Zola, Peguy, Wilde, Ungaretti...), figurativo (Michelangelo, Raffaello e tanti altri fino a oggi) e quello filosofico (Platone, Aristotele, san Tommaso, Kant, Croce...) sorpresi sotto la luce portata dal fatto cristiano. Presi per mano dall'autore - commenta sr. Maria Gloria Riva in Postfazione - apriamo gli occhi su quel brutto a cui ci siamo abituati e che sta diventando categoria di giudizio e veniamo pian piano istradati dentro quella via pulchritudinis che davvero rappresenta l'urgenza educativa del nostro tempo.

In ricordo di Corrado Marpicati
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rossi, Adelino

In ricordo di Corrado Marpicati / [Adelino Rossi]

[Gussago] : Ermione, [199-?]

Abstract: Biografia di Corrado Marpicati, sindaco di Ghedi

Edith Stein
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Salvarani, Francesco

Edith Stein : la grande figlia d'Israele, della Chiesa, del Carmelo / Francesco Salvarani ; postfazione di Angela Ales Bello

Milano : Ares, 2009

Abstract: La grande figlia d'Israele, della Chiesa, del Carmelo. Con queste parole, pronunciate il primo ottobre del 1999, Giovanni Paolo II sintetizzava la luminosa figura di Edith Stein, mentre la annoverava tra le patrone d'Europa, accanto a Brigida e a Caterina da Siena. Della santa martire carmelitana Francesco Salvarani ha ripercorso con cura e partecipazione la vicenda biografica mettendo in evidenza l'intensa relazione tra produzione filosofica ed esperienza di vita. Emerge il profilo di una donna forte, moderna e coraggiosa, ma, nello stesso tempo, ricchissima di umanità. Restano così impresse nella memoria le pagine che ci restituiscono gli snodi del suo percorso: la puntigliosità degli anni dell'infanzia, la dedizione dell'esperienza come crocerossina, il tormento alla ricerca della verità, gli anni votati alla filosofia, la gioia purissima della conversione e dell'entrata al Carmelo, il dramma della prigionia e il sacrificio ad Auschwitz.

Rousseau cittadino senza patria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Spaemann, Robert <1927-2018>

Rousseau cittadino senza patria : dalla polis alla natura / Robert Spaemann ; prefazione di Sergio Belardinelli ; postfazione di Leonardo Allodi

Milano : Ares, 2010

Abstract: Con la consueta chiarezza, Robert Spaemann ha indagato le istanze educative di Rousseau relazionandole con i segni del nostro tempo, in cui il significato e la possibilità dell'educazione sono sempre più vacillanti. L'autore dimostra come gli esperimenti totalitari del XX secolo, come pure le derive erotico-estetiche della Scuola di Francoforte e di tanto pensiero postmoderno, abbiano trovano nel laboratorio intellettuale di Rousseau uno dei loro riferimenti più significativi. Come scrive Sergio Berardinelli nell'introduzione: Nel primo Discours di Rousseau sono già fissati tutti i motivi essenziali della critica della civiltà borghese europea, che appariranno nei decenni successivi. Vi troviamo l'idea che la civiltà moderna è fondata sul progressivo aumento dei bisogni, quindi della nostra dipendenza; vi troviamo la denuncia della disuguaglianza nociva che viene introdotta tra gli uomini dalla differenza dei talenti e dalla degradazione della virtù, nonché la denuncia dell'uomo borghese, vi troviamo infine l'esaltazione di una soggettività che afferma se stessa negando semplicemente il conformismo borghese, sulla base di una sorta di totalmente altro. Secondo Spaemann Rousseau è la fonte di ogni tentazione di fuga dalla polis e in questo senso la negazione di ogni socialità.

Paroliberismo futurista
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stagnitti, Barbara

Paroliberismo futurista : Zang tumb tuum e Firmamento / Barbara Stagnitti

Milano : EDUCatt, 2010

L'eskimo in redazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Brambilla, Michele <1958->

L'eskimo in redazione : quando le brigate rosse erano sedicenti / Michele Brambilla ; prefazione di Indro Montanelli

Ed. aggiornata & ampliata con nuova introduzione dell'autore

Milano : Ares, 2010

Abstract: Se si leggono le ricostruzioni che storici e giornalisti fanno degli anni di piombo, sembra che i brigatisti rossi e i loro stretti parenti siano sempre stati considerati dei folli, isolati da tutto il resto del Paese. Sembra che il progetto di una società comunista, da realizzare attraverso una rivoluzione, sia stata una pazza idea nelle menti di pochi. Ma non andò così. Per una decina d'anni, diciamo dal 1968 in poi, l'estremismo di sinistra poté godere della benevolenza, del consenso, e a volte della complicità della maggior parte dei giornali e del mondo della cultura ufficiale. Ci volle il cadavere di Moro fatto trovare a metà strada fra le sedi della Dc e del Pci per interrompere una mistificazione che i mass media conducevano dal tempo della scoperta dei primi covi delle Brigate Rosse. Per dieci anni gli italiani furono ingannati dai nove decimi della stampa nazionale, che chiamò sedicenti le Brigate Rosse e nascose e negò qualsiasi episodio di violenza e di estrema sinistra. Perché accadde tutto questo? Molti giornalisti agirono per fede politica. Ma molti altri, più semplicemente, si accodarono seguendo il vento, che in quel momento sembrava portare a un immancabile trionfo del marxismo. Così, legioni di cronisti borghesi si misero l'eskimo, confermando una vecchia battuta di Leo Longanesi, e cioè che lo stemma al centro della bandiera italiana dovrebbe essere la scritta: Ho famiglia.

Schermi di regime
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schermi di regime : cinema italiano degli anni trenta: la produzione e i generi / a cura di Alessandro Faccioli

Venezia : Marsilio, 2010

Abstract: Un'analisi per generi della produzione cinematografica italiana degli anni trenta, aggiornata alle più recenti ricognizioni teoriche. L'obiettivo è rompere la griglia ideologica e critica tradizionale entro la quale il cinema fascista è stato costretto in passato, per mettere a fuoco indirizzi estetici e narrativi, tendenze culturali e l'intensa sperimentazione di forme e pratiche provenienti da mezzi di comunicazione differenti: dal teatro di prosa e di rivista all'avanspettacolo, dalla radio ai rotocalchi e ai periodici illustrati.

L'alternativa liberale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Orsina, Giovanni

L'alternativa liberale : Malagodi e l'opposizione al centrosinistra / Giovanni Orsina

Venezia : Marsilio, 2010

Abstract: L'avvento del centrosinistra, con l'esclusione dei liberali dal governo, sancì nei primi anni sessanta del Novecento il distacco della Repubblica italiana dalla tradizione dello Stato nazionale prefascista. Al tempo stesso segnò il definitivo affermarsi dei partiti quali attori principali sulla scena pubblica italiana e avviò il progressivo scivolamento verso sinistra che avrebbe portato alle dinamiche consociative degli anni settanta e al prevalere delle ragioni della politica su quelle del mercato. Giovanni Orsina affronta la storia politica del decennio 1953-1963 basandosi sulle carte, finora mai utilizzate, del ricchissimo archivio di Giovanni Malagodi, per riconsiderare quell'alternativa liberale che puntava a trasformare l'Italia in un terreno favorevole allo sviluppo ordinato e democratico dei talenti individuali, contrapponendosi fermamente a ogni tentazione autoritaria, clericale, totalitaria, ma anche partitocratica e clientelare. Questo libro getta una luce nuova sugli avvenimenti di quegli anni e propone un'interpretazione originale del sistema politico italiano, osservando per la prima volta la storia repubblicana dalla parte dei liberali, ossia di chi dagli anni sessanta uscì sconfitto.

Costruire una melodia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cruciani, Roberto

Costruire una melodia : [guida pratica ai principi della composizione] / Roberto Cruciani

Roma : Audino, 2010

Abstract: La costruzione della melodia generalmente è considerata l'aspetto più creativo e personale del fare musica. È possibile, allora, trattare questo tema in un manuale? Partendo dal presupposto che la musica è un linguaggio è che quindi è possibile identificarne gli elementi sintattici e grammaticali, questo libro focalizza l'attenzione non sui problemi strettamente tecnici e prescrittivi della composizione ma sull'analisi e la descrizione, fornendo elementi utili sia al musicista, professionista che al dilettante. L'autore costruisce così un percorso di stimoli e riferimenti che liberano l'approccio personale anziché rinchiuderlo in un recinto precostituito. Il senso e il significato degli intervalli intesi come unità grammaticale minima della musica, la classificazione delle melodie offerta dall'approccio etnomusicologico, le più moderne teorie basate sull'osservazione dei gesti melodici: questi sono i cardini su cui si basa il metodo che il manuale propone. Attraverso una serie di esempi pratici, l'autore guida poi all'applicazione dei concetti di base ai vari stili e strutture musicali, per concludere infine con alcuni consigli e metodi per risolvere problemi melodici più ricorrenti.

A special relationship
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kennedy, Douglas <1955->

A special relationship / Douglas Kennedy

London : Arrow Books, 2004

Il posto delle cornacchie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Parazzoli, Ferruccio <1935->

Il posto delle cornacchie : nuvi appunti dal cuore della notte / Ferruccio Parazzoli

Milano : Ares, 2010

Abstract: C'è voluto un inverno per riordinare questi quaderni di appunti, così come scorrono, rivivendoli in un calendario, gli impegni e i problemi rimandati e non risolti dell'anno passato. Gli appunti si inseguono senza alcuna pretesa sistematica, ma, nonostante possano talvolta apparire tra loro slegati, rimandano in negativo, come una radiografia l'immagine del corpo, l'immagine dell'esistenza umana: fanno vedere tutto ciò che non si vede mai, ma che quotidianamente, invisibilmente, inconsciamente, ci portiamo appresso svegli o nel sonno. Così l'autore presenta gli appunti raccolti in questo libro che, partendo da uno spunto di attualità, da una ricorrenza liturgica, da un ricordo, da un sogno sollevano domande e suggeriscono risposte ai grandi temi del dolore, dell'amore, della solitudine, della gioia. Un avvincente romanzo di parole e di pensieri. Il diario in pubblico di un inconfondibile scrittore.

Che cosa aspettarsi il primo anno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Eisenberg, Arlene <1934-2001> - Murkoff, Heidi Eisenberg - Hathaway, Sandee Eisenberg

Che cosa aspettarsi il primo anno / Heidi Murkoff ; con Sharon Mazel ; traduzione di Anna Fontebuoni

[Milano] : Sperling & Kupfer, 2010

Abstract: Si sa, i bambini non arrivano con un libretto di istruzioni allegato, anche se i genitori vorrebbero tanto! Ecco qui esaudito il loro desiderio. L'atteso ed esauriente seguito di Che cosa aspettarsi quando si aspetta offre tutto ciò che desiderate sapere sulla cura del vostro piccolo. Vi accompagna mese dopo mese durante gli stadi della crescita, indica il progressivo cambiamento della sua alimentazione, insegna strategie efficaci per farlo addormentare e i modi più adatti per stimolarlo (e al contempo divertirvi assieme a lui). Ricca di suggerimenti pratici (come fargli il bagnetto, come interpretare i vari tipi di pianto, come prenderlo in braccio), di consigli medici aggiornati (le novità sui vaccini, le malattie dell'infanzia) e di molto altro ancora, la guida più autorevole e completa per una nuova generazione di genitori consapevoli e preparati.